MacBeth

Credo che MacBeth sia un film che o lo ami o lo odi. Sono andata a vederlo la settimana scorsa con degli amici: uno continuava a sbuffare e a dimenarsi sulla sedia, una si è addormentata, l’altra si lamentava di non capire niente. Ed io? Bè, io l’ho adorato! Ero eccitatissima all’idea di andare a vedere questo film, girato in Scozia e tratto da uno dei più famosi drammi di Shakespeare e non sapevo davvero cosa aspettarmi. Data la serata molto “scozieggiante” però, mi sono preparata a dovere: quale migliore occasione per tirare fuori dall’armadio la mia adorata mantella di tartan in lana scozzese, acquistata ad Edimburgo?

tartan scozia

MacBeth è un film diretto da Justin Kurzel ed uscito nelle sale lo scorso gennaio. Basato sulla più breve e semplice delle tradegie Shakespeariane, racconta appunto la storia dello scozzese Macbeth e della sua sete di potere che lo porterà, assieme alla moglie, a commettere una serie di omicidi per diventare Re, finendo ahimè per diventare pazzo e restare ucciso lui stesso. Ambientata nella Scozia del basso Medioevo, la tragedia è basata sulla figura realmente esistita di Mac Bethad mac Findlaích, anglicizzato MacBeth, che fu effettivamente re ma del quale putroppo si hanno solo informazioni incerte.

macbeth

Dopo la vittoria contro l’esercito Irlandese e Norvegese di MacDonwald, MacBeth e il suo fidato amico Banqo incontano le sorelle fatali, delle streghe che pronunciano loro alcune profezie. Annunciano che MacBeth sarà nominato Barone di Cawdor e successiamente sarà incoronato Re di Scozia mentre si rivolgono a Banqo con l’appellativo ‘padre di re’. Non appena le streghe scompaiono, ecco giungere un cavaliere che annuncia la nomina di MacBeth a conte di Cawdor: inizia a crescere dentro lo scozzese una fortissima sete di potere poichè il trono è sempre più vicino.  Assieme alla moglie,  o meglio, spinto proprio da lei, MacBeth uccide Re Duncan, in visita presso la sua dimora. In qualità di congiunto dell’assassinato, MacBeth viene dunque nominato Re di Scozia: la profezia si è avverata, ma inizia a crescere nel nuovo Re uno stato di pazzia che lo porta a compiere l’ennesimo omicidio, stavolta nei confronti del suo amico Banquo e di suo figlio Fleance. Il bimbo però riesce a fuggire dai sicari mandati per ucciderlo, facendo insinuare sempre più in MacBeth la paura di vedersi privato del trono. Di lì a poco, tormentata dagli omicidi commessi, Lady MacBeth muore. Nel frattempo il Barone del Fife, MacDuff, insospettito dal compertamento del Re divenuto ormai un pazzo tiranno, decide di risolvere la questione invadendo la Scozia con un esercito del quale fa parte anche Malcolm, il figlio del defunto Duncan. Sicuro della sua invulnerabilità poichè un’altra profezia gli aveva annunciato che non sarebbe stato potuto essere ferito o ucciso da “nessuno nato da donna“MacBeth affronta MacDuff sul campo di battaglia. Quest’ultimo afferma di non essere tecinicamente nato da donna,  poichè fu strappato dal ventre materno prima del tempo del parto, e prontamente decapita MacBeth. Anche se Malcolm, e non Fleance, salí al trono, la profezia delle streghe riguardante Banquo fu ritenuta veritiera dal pubblico di Shakespeare, che riteneva che re Giacomo I fosse diretto discendente di Banquo.

macbeth-movie-2015-poster-uk
MacBeth (Michael Fassbender) e Lady MacBeth (Marion Cotillard)

 

Non è il classico film epico, ma una trasposizione su schermo dell’opera di Shakespeare che è stata riportata letteralmente anche nelle battute dei personaggi, che risultano enigmatiche, poetiche, a volte difficili da comprendere. La location è ovviamente magnifica, in una Scozia selvaggia grigia e ventosa, dove si scorge anche il Quiraing sull’Isola di Skye. Gli effetti sono superbi, soprattutto quelli legati ai colori che passano da toni smorzati e freddi a caldissimi arancioni o gialli durante i momenti clou, come si può vedere nell’immagine che ho postato sopra. Ho trovato molto azzeccate anche le scene che sono state rallentate, per esempio durante le battaglie, che mi hanno trasmesso una sensazione di suspense e di sospensione del tempo e dello spazio. Gli attori sono sublimi e perfetti nei loro ruoli (magnifico il MacBeth!), l’unica su cui ho qualche dubbio è Marion Cotillard, bravissima nella sua parte ma non so, non mi convinceva come aspetto fisico. Da pelle d’oca le sorelle fatali con le loro profezie.

vlcsnap_2016_01_20_15h30m28s006
La location sublime!

Le cose che mi hanno lasciata un pò perplessa sono stati invece i costumi e la scenografia perchè li ho trovati anacronistici e per nulla scozzesi, soprattutto di una Scozia del primo Medioevo. Chiaramente non sono un’esperta in materia, ma dubito che si trovassero in Scozia castelli come quello che appare quando MacBeth sale al trono (penso soprattutto, all’ampissima stanza da letto). Allo stesso modo i costumi, soprattutto quelli femminili, non mi sono sembrati per nulla in linea con la Scozia dell’epoca, e addirittura quelli indossati da Lady MacBeth una volta divenuta Regina avevano un non so che di greco!

Vi lascio il trailer del film, che a me è piaciuto moltissimo e spero di rivedere al più presto!!

E voi, avete visto il film? Vi è piaciuto?

2 pensieri riguardo “MacBeth

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...