La Scozia raccontata da Barbara: Glencoe

Dopo La Scozia nel Cuore ho pensato di proporre questa nuova rubrica intitolata “La Scozia raccontata da….” dove alcuni grandi appassionati della Scozia racconteranno con parole e immagini il loro angolo preferito della notra amata Terra! Sono davvero felice di poter condividere non solo il mio di amore per la Scozia ma anche quello di altre persone, unite da questa grandissima passione! Ecco il  racconto di Barbara, che ci porta nella sua amata valle di Glencoe!

spazio

Nel corso dei cinque viaggi che ho fatto fino ad ora in Scozia ho avuto modo di vedere una miriade di posti, più o meno noti, tutti a dir poco incantevoli, e fare una scelta fra tutti questi non è affatto facile. Ma c’è un luogo fra tutti che amo in particolar modo sin dalla prima volta ed è la splendida vallata di Glencoe, la “valle delle lacrime” così come viene chiamata dopo il famoso e crudele massacro avvenuto nel 1692 da parte dei Campbells ai danni dei McDonalds. Non saprei dire per quale motivo sono così affezionata a questo posto rispetto ad altri, ma quello che so è che la prima volta che ho attraversato questa valle, una ventina di anni fa, ho avuto una stretta al cuore che non saprei spiegare. All’epoca ero in pullman con un viaggio organizzato e non sono potuta scendere, mi sono dovuta accontentare di ammirare il panorama dal finestrino…che frustrazione! Ma un giorno sarei tornata per conto mio, questa era una promessa fatta sia a me stessa che alla Scozia, e così è stato…

Glencoe_BarbaraScavino
Blackrock Cottage

Prima di entrare nella vallata si attraversa la piana ondulata di Rannoch Moor, una zona selvaggia e paludosa costellata di stagni, che ha un fascino magico…e poi ecco apparire la massiccia mole del Buachaille Etive Mòr che sorveglia come un gigante la vallata, e infine loro, le imponenti Three Sisters da una parte e l’Aonach Eagach dall’altra: ci sente davvero piccoli lì in mezzo a questi massicci! E come ogni angolo di Scozia che si rispetti anche qui non mancano di certo le varie leggende. Si dice che in queste zone vivessero Fingal, il gigante delle saghe scozzesi e suo figlio Ossian (in una delle Three Sister si può ammirare la Ossian’s Cave che è secondo la leggenda il luogo di nascita di Ossian). Non mancano neanche le storie di streghe, la più famosa è quella di una vecchia donna che lava i panni nel fiume Coe e che sarebbe foriera di morte: la leggenda narra che sia stata avvistata proprio la sera del citato massacro.

Glencoe_Barbara Scavino
Three Sisters of Glencoe

Durante l’estate le montagne ricoperte di cespugli e felci assumono un meraviglioso color smeraldo. Durante lo stesso giorno l’aspetto della valle può cambiare da un momento all’altro: quando il tempo è coperto le montagne sono velate di nebbia e di nuvole ma il giorno in cui sono arrivata, in un tardo pomeriggio di agosto, il sole splendeva e il cielo limpido si rifletteva nel lago Achtriochan. Il tempo di fare qualche sosta fotografica e respirare l’aria fresca e si era ormai già fatto tardi, così ho salutato la valle promettendole che ci saremmo riviste il giorno e che le avrei finalmente dedicato un’intera giornata. Speravo che anche il giorno successivo il tempo fosse così bello, ma si sa che in Scozia sono più frequenti le giornate di pioggia rispetto a quelle di sole, ed infatti il giorno dopo era grigio e umido, ma non mi ha certo impedito di fare quello che sognavo da vent’anni: immergermi appieno nella mia amata Glencoe.

Glencoe_Barbara Scavino
Un tocco di colore tra le mantagne nebbiose

La valle si presta a diverse possibili passeggiate sia semplici, come quella fino al Signal Rock (questo è il punto in cui fu acceso il fuoco per segnalare l’inizio del famigerato massacro) oppure scarpinate più impegnative o ancora veri e propri trekking per camminatori esperti. Come prima tappa avevo deciso di fare l’escursione più classica, quella che porta alla Lost Valley dove si dice che i McDonalds nascondessero il bestiame che rubavano ai vicini. La scarpinata per arrivarci non l’ho trovata particolarmente difficoltosa, e prendendomela molto comoda ho raggiunto la Lost Valley in un paio di ore…che pace e silenzio fra quelle montagne! Sempre nella stessa giornata ho fatto la risalita in funivia dallo Ski Centre, da lassù in cima nelle giornate limpide si ha una splendida veduta del Rannoch Moor. Putroppo, vista la giornata nuvolosa, ho dovuto usare un po’ di fantasia per immaginarmi il panorama.

Glencoe_BarbaraScavino
La Lost Valley

A Glencoe sono ritornata di nuovo l’anno scorso con in mente un trekking decisamente più impegnativo, e cioè arrivare verso l’Aonach Eagach partendo da Altnafeadh, ma dato che non sono una camminatrice esperta non sono neanche riuscita ad arrivare alla metà del punto che mi ero prefissata. La cosa mi rode ancora adesso, ma nonostante tutto da lassù il panorama intorno a me era davvero bellissimo e ne è valsa davvero la pena! A tutti quelli che hanno intenzione di andare a Glencoe consiglio fortemente di non limitarsi a fare una sosta fotografica nel parcheggio di fronte alle Three Sisters, ma di prendersi almeno qualche ora di tempo per immergersi completamente nella natura e di assaporare appieno la bellezza e la drammaticità di questa valle stupenda che mi ha letteralmente rapito il cuore!

Glencoe_BarbaraScavino
Veduta sulle Three Sisters dal Devil’s Staircase

— Articolo e fotografie di Barbara Scavino


Volete partecipare anche voi a “La Scozia raccontata da…” ? Se volete raccontarmi il vostro luogo preferito in Scozia scrivetemi un messaggio a nelcuoredellascozia@libero.it 🙂

6 pensieri riguardo “La Scozia raccontata da Barbara: Glencoe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...