Scozia: cosa mettere in valigia?

Non so come mai oggi sono capitata sul blog di una fashion blogger e, trovando un articolo sulla Scozia, mi sono messa subito a leggere presa dalla curiosità. Posso esprimere il mio parere spassionato? Diffidate dei consigli in tema di abbigliamento di viaggio delle fashion bloggers!! Non so la vostra idea di viaggio, ma all’apparire sempre perfetta e alla moda preferisco godermi i paesaggi e i luoghi che visito, anche con i capelli spettinati, le scarpe da ginnastica e imbottita in un orrendo k-way deforme che almeno mi protegge dalla pioggia! Minigonne, vestitini fascianti, ballerine (orrore!), tacchi (ma perchè??), calze a rete, pellicciotti lepoardati e pochette brilluccicose non solo non serviranno a niente ma – parer mio – vi faranno sembrare davvero goffe e fuori luogo!

kilchurn castle
Kilchurn Castle

Osservate la foto qui sopra: vi immaginate a camminare su un sentiero umido e fangoso con i tacchi? Ad andarvene in giro per le Highlands in minigonna con la pelle d’oca per il freddo e con i midges (i terribili moscerini scozzesi) che vi si appiccicano alle gambe? Ad uscire per fare due passi con il sole con i vostri sandaletti scamosciati e beccare un memorabile acquazzone? Ecco, se non volete sembrare delle grottesche creature zoppicanti dimenticatevi la moda….e vivete la Scozia al massimo! Non so voi, ma io quando viaggio mi sento davvero poco fashion ma molto comoda, free and happy…e soprattutto mi piace godermi i luoghi che visito anzichè sfilare per le strade come una modella e pensare solo alle fotografie trendy da farmi scattare in continuazione per far notare il mio outfit perfetto!  (modalità acida off)

Cosa mettere dunque in valigia? Le parole d’ordine sono due: waterproof e a cipolla! Il classico abbigliamento a strati è d’obbligo visto che il meteo scozzese può cambiare davvero in un battibaleno! Potreste uscire con il sole e trovarvi nel bel mezzo di una pioggia battente dopo 5 minuti, con una temperatura tiepidina prima e una brezza gelida poi. “Metti maglia, togli maglia”: questo sarà il vostro motto! Indispensabile è che almeno l’ultimo strato sia waterproof, sempre per il motivo sopra elencato: l’importante in questi casi è non bagnarsi fino alle ossa, il fatto di essere alla moda passa in secondo piano!

Isle of Lunga Puffin
Sull’isola di Lunga, in maggio: una giornata incredibilmente calda dove ho potuto sfoderare anche le maniche corte – ma con la giacca impermeabile nello zaino!

Il capo essenziale da mettere in valigia è dunque una giacca impermeabile, di quelle tecniche tipo soft shell che non fanno sudare eccessivamente se si cammina ma proteggono in caso di pioggia. Indispensabile che abbia il cappuccio da poter tirare su e giù in caso di leggere pioggerelline fastidiose. Io per esempio ne ho una della Campagnolo che ho usato anche in Islanda e che trovo perfetta! L’alternativa, se avete paura di soffrire il freddo, è il classico piumino imbottito ma con una mantella antipioggia sempre a portata di mano! L’ombrello? Inutile! State certi che si romperà appena lo avrete aperto! Se avete spazio in valigia potete anche provare a portarlo, ma un cappuccio sulla testa funzionerà meglio 🙂 Per quanto riguarda i pantaloni, solitamente me ne porto un paio di quelli impermeabili in tessuto tecnico (quelli nella foto sotto) ma sono affezionata ai cari vecchi jeans. Ho acquistato però anche dei pantaloni impermeabili  larghi da mettere sopra ai jeans tipo questi ma ammetto di non averli mai usati perchè, durante il mio ultimo viaggio, sono stata fortunatissima con il meteo!

IMG_0129.jpg
Sempre in maggio, ma clima diverso: Fairy Pools, Isola di Skye tutta imbacuccata e con i guanti! (scusate la pessima faccia ahahah)

Parlando di scarpe, vale la stessa regola: meglio la comodità all’eleganza! Come potete vedere dalla foto io uso spesso i miei scarponcini da montagna che mi proteggono dall’acqua e sono comodi per camminare. In alternativa uso scarpe da ginnastica che abbiamo almeno un minimo di idrorepellenza ma sono sicuramente da scartare sandali, ballerine e tacchi. Unico strappo alla regola, le infradito: dormendo spesso in ostello una ciabatta per fare la doccia è essenziale! Per quanto riguarda gli accessori dipende molto da voi e da quanto siete freddolosi: per il mio primo viaggio in Scozia (foto qui sopra) mi sono portata guanti, berretto e sciarpa anche se era maggio. Sono felice di averlo fatto, perchè vi assicuro di aver beccato delle giornate così fredde che non so come avrei fatto senza. Se questi accessori vi sembrano superficiali in piena estate, in inverno invece servono eccome, anche se programmate di rimanere solo ad Edimburgo. Una cosa da non dimenticare è il pigiama: se in estate in Italia siete costretti come me a dormire con le finestre aperte – cosa comunque inutile perchè tanto fa caldo lo stesso – in Scozia la notte dormirete sotto ad un morbido piumone!

IMG_0230.jpg
Ad Elgol, Isola di Skye, un bel sole ma un vento freddissimo!

Non è vero che in Scozia piove sempre (per fortuna!) e quindi ben venga – se viaggiate in estate – portarvi qualche t-shirt o maglia più leggera per godervi il sole scozzese (io l’anno scorso mi sono bruciata la faccia, no comment!), così come gli occhiali da sole. Putroppo il clima scozzese non è prevedibile, quindi occorre avere vestiti giusti per ogni evenienza: l’importante, e questo vale per i viaggi in generale, è non esagerare con la quantità e portarsi capi comodi e pratici. Io viaggio sempre leggera e solo con  bagaglio a mano e porto pochissime cose in modo da avere tanto spazio in valigia per qualcosa da riportare a casa…spesso e volentieri cibo!

IMG_3212.jpg
Sempre maggio, sole tiepido e tante coccole!

Avete altri consigli sulle cose da portare in Scozia? Come vi vestite di solito quando viaggiate nei Paesi nordici? Raccontatemelo qui sotto nei commenti 🙂

24 pensieri riguardo “Scozia: cosa mettere in valigia?

  1. Mi hanno fatto troppo ridere il post e tutti i commenti 😂 comunque ha confermato quello che già immaginavo sul clima scozzese, io che frequento spesso l’Inghilterra soprattutto nelle stagioni fredde. Strati, comodità e impermeabilità (e finalmente qualcuno che zittisce certi fashion post che non si possono proprio leggere) 😐 sarò in Scozia a ottobre. L’unica cosa su cui non riesco a decidermi è se portare il mio inseparabile piumino o prendermi una giacca del tipo soft shell di cui hai parlato anche tu. In Norvegia a ottobre ho avuto CALDO, ci credi? Ma lì il tempo non è ventoso e pazzerello come in Uk. Vado a vedermi quella marca a cui hai accennato, ho intenzione di camminare molto zaino in spalla e il piumino di solito non fa traspirare 😕 ci tengo molto a questo viaggio, comprerò nuove scarpe da escursionismo apposta. Niente sale da tè eleganti stavolta (ma nemmeno per quelle ho mai portato ballerine o tacchi in valigia!).

    Liked by 1 persona

    1. Ciao! Appena ho letto quell’articolo ho subito deciso che dovevo scriverne uno anch’io, per smentire tutti quei consigli che davvero non si potevano sentire 😛 Sono sempre indecisa anch’io tra piumino e kway o softshell e basta ma quest’ultimo è più comodo, perchè se piove – anche poco – non devi togliere e mettere la ventina in continuazione e, di solito, è più traspirante. Se hai paura di avere freddo (io sono freddolosa!!) mettiti tanti strati sotto per stare bella calda! Camminando tanto – cosa che conto di fare anch’io – meglio non essere troppo imbottiti 🙂 Io ho deciso che andrò nelle tearoom con gli scarponcini e la giacca tecnica ahaahha 🙂
      ps: condivido in pieno il tuo amore per la Gran Bretagna ❤

      Mi piace

  2. Tacchi in Scozia? Ma dico, scherziamo? Ma siamo sicuri che questa fashion blogger sappia anche solo dove geograficamente si trovi questo splendido paese? Mah….
    Quando ci siamo stati in agosto due anni fa i 3 must furono: impermeabile, scarponcini da trekking e abbigliamento tecnico. Mai avuto un problema!
    Erica

    Liked by 1 persona

    1. A quanto pare ci è stata, ma probabilmente solo ad Edimburgo….spero per lei!! 😛 Ecco, è lo stesso abbigliamento che uso io di solito…e si va sempre sul sicuro! Buon ferragosto Erica!

      Mi piace

  3. Prima di partire per la Scozia, mi raccomando sempre di mettere in valigia l’impermeabile. Da genio quale sono, me lo dimentico sempre a casa però! Sono stata miracolata fin’ora, un po’ di pioggia ad Edimburgo facilmente respinta con l’ombrello. I tacchi non li porto nemmeno per le feste, figurati durante un roadtrip in SCOZIA! La fashion blogger secondo me non ci ha mai messo piede xD

    Liked by 1 persona

  4. Ciaoooo Bea! Ti eleggo anti fashion blogger dell’anno 😂😂😂 io figurati che tutti quegli inutili orpelli manco li uso in Italia… figuriamoci in Scozia!!!! Via libera a un abbigliamento comodo e adatto all’imprevedibile e fresco clima scozzese! Le passerelle meglio andare a farle altrove… tanto qui nessuno ci farebbe caso 😉

    Liked by 1 persona

    1. Ahhahhah Ilaria, mai titolo fu più meritato visto come sono conciata nelle foto 😛 Tu sei l’esempio perfetto dell’abbigliamento tecnico Ilaria, se penso a te mi vieni in mente con pantaloni neri da montagna e maglietta termica, abbigliamento ricorrente che vedo nelle foto scozzesi 🙂 La prossima volta ti voglio vedere in qualche angolo di Scozia in minigonna mi raccomando!!!! 😛

      Mi piace

  5. Le bloggherine secondo me in Scozia non ci sono mai state….ecco perche’hanno scelto un abbigliamento per niente confortevole☹☹☹☹
    Meglio Che stiano a casa!!!!!
    Si a giacche a vento,tute,felpe,guanti,sciarpa,cappelli e qualche maglietta dalle maniche corte!!!!!Se si viaggia in Scozia….ci si va per vedere posti nuovi,percio’bisogna essere comodi nell’abbigliamento.
    La moda possiamo anche lasciarla a casa!!!!
    Preferisco girare la Scozia in tuta e Scarpe da tennis con macchina fotografica al collo Che essere firmata da cima a fondo in Italia😒😒😒😒
    Della série”Ma chi se ne frega delle fashion blogger”!!!!!!

    Liked by 1 persona

  6. Sottoscrivo e condivido il tuo modo di viaggiare, le vorrei vedere poi quelle blogger con le ballerine finire in una pozzanghera oppure tremare dal freddo col vestitino primaverile a fiori! Le coreane sono così, le ho beccate ovunque (a dicembre, a gennaio, in aprile) e sono sempre vestite come in un catalogo primavera-estate! Io le guardo apposta in faccia per scovare qualche minimo cenno di sofferenza ma niente 😀 Ma che gli scorre nelle vene?! Non conoscevo il marchio CMP grazie per la dritta 😉
    Ps: scarponcini da trekking forever!!!

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Daniela! Ahahaha hai ragione!! Gonnelline, magliette appariscenti e bastone dei selfie in mano 😛 hihihi 🙂 Mi viene in mente un’amica Gallese, che mentre io ero tutta coperta e infreddolita se ne andava in giro con un vestito a manica corta! Ma lei era temprata ed abituata al clima dai 😉 Io ho comprato la giacca CMP in un negozio sportivo vicino a casa e sono soddisfatissima…in Islanda soprattutto si è rivelata davvero preziosa! Sono felice comunque di non essere l’unica che viaggia poco fashion eheheh 🙂 Un abbraccio!

      Liked by 1 persona

  7. Hai assolutamente ragione: le parole d’ordine in tema di abbigliamento visitando la nostra amata Scozia sono; praticità, comodità e utilità. Forse per una donna, se è prevista una cena più formale si può mettere in valigia un vestito elegante e scarpe con tacco.

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Augusto! Sono proprio le tre caratteristiche principali dell’abbigliamento adatto, sono d’accordo con te! Non so, secondo me vestito e tacchi sono inutili (a meno che ovviamente uno non vada per lavoro/matrimonio/ricorrenze che richiedono un abbigliamento particolare)….pensa che freddooooooo 😉

      Mi piace

  8. Ciao!
    Io sono appena arrivata in Scozia e, anche se ero preparata, accidenti che freddo! Maglia pesante, felpa e k-way non mi proteggono al massimo dalle folate gelide. Avrei dovuto portarmi il piumino, senza vergogna. 😂

    Liked by 1 persona

    1. Ciao Gaia! Nessuna vergogna, anch’io sono piuttosto freddolosa e poi con il pazzo clima scozzese non si può mai sapere…un attimo prima in maniche corte e quello dopo congelati! Buon viaggio e goditi la Scozia ❤

      Mi piace

  9. Prima di partire per un viaggio tra le altre cose cerco anche su Pinterest “le 10 cose da non perdere nel tal posto” e “le 10 cose da mettere in valigia”. E nella seconda categoria mi fanno sempre sorridere quelli che propongono il classico vestitino nero abbinato a sandali gioiello: io non li metterei in valigia a prescindere dalla destinazione, ma ti immagini la fashion blogger conciata così in mezzo alle pecore, mentre cerca disperatamente un cespuglio dove fare pipì in riva a un loch?
    Scherzi a parte, anche io sono per la comodità: scarpe basse, borse spaziose, giacche impermeabili e sciarpe che all’occorrenza possono essere usate anche per ripararsi dalla pioggia.
    Articolo ultimissimo, che bisognerebbe pensare di scrivere al ritorno da ogni viaggio!
    Buona serata 😍

    Mi piace

    1. Ahahahaha Silvia, che bel quadretto ahaahhaha! La sciarpona è indispensabile anche per me, sia in estate che in inverno perchè è super versatile: protegge il collo, le spalle, protegge dalla pioggia e all’occorrenza la uso come telo su cui sedermi 😉 Buona giornata e un abbraccio!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...