Holyrood Palace, sulle orme di Mary Stuart

Assieme al castello, l’Holyrood Palace è uno dei siti storici simbolo della città di Edimburgo. Quelli che nei secoli scorsi erano i centri del potere della capitale scozzese se ne stanno uno di fronte all’altro, separati da quel lungo viale che è il Royal Mile, come se si stessero sfidando per grandiosità e fascino. Qualità che, del resto, non mancano nè al primo nè al secondo! Oggi vi voglio parlare in particolare dell’Holyrood Palace, antica sede dei sovrani scozzesi ed oggi residenza ufficale di Sua Maestà la Regina in Scozia.

Holyrood palace
La facciata esterna dell’Holyrood Palace

Nel corso dei secoli  Holyroodhouse è ovviamente cambiato moltissimo, la sua struttura è stata modificata, ampliata, danneggiata da incendi. L’edificio originario fu fondato da Davide, primo re di Scozia, nel 1128 come monastero. Il nome Holy-rood deriva dallo scozzese e significa Continue reading “Holyrood Palace, sulle orme di Mary Stuart”

I misteri della Rosslyn Chapel

Sicuramente molti di voi la conoscono come location del film “Il Codice da Vinci”, basato sul celebre romanzo di Dan Brown. La Rosslyn Chapel, che appare in alcune scene, si trova in Scozia, non lontana da Edimburgo, ed è caratterizzata da un’architettura elaborata e quanto meno misteriosa, con simboli e riferimenti massonici e legati all’ordine dei Templari. Le leggende che aleggiano attorno alla chiesa sono molte, ma la principale riguarda il Sacro Graal: sono molti infatti ad affermare che il mistico tesoro venne portato a Rosslyn, e qualcuno afferma che vi si trovi tutt’oggi, nascosto da qualche parte. Nonostante tutte le idee a favore e a sfavore di questa tesi, le teorie un pò troppo fantasiose che nel corso dei secoli sono state costruite attorno al mito di Rosslyn, la cappella rimane un luogo davvero misterioso che, ogni anno, attira moltissimi visitatori incuriositi da quell’aria esoterica che la caratterizza. All’interno della Cappella è vietato scattare fotografie quindi quelle che vedete in questo articolo sono tutte prese dal web.

evening202_75244381
(fonte)

Continue reading “I misteri della Rosslyn Chapel”

Hogmanay, il benvenuto al nuovo anno

Hogmanay è il termine scozzese che indica l’ultimo giorno dell’anno e che viene celebrato come solo in Scozia sanno fare: festa, musica, eventi e festa (l’ho già detto?!). Si sa, per gli scozzesi ogni scusa è buona per festeggiare ma il capodanno è davvero molto sentito e si celebra in grande in ogni parte del Paese. La festa ha origini pagane e in passato coincideva con il solstizio d’inverno celebrato dai norreni, ma le sue radici affondono anche nel Samhain della cultura gaelica e nello Yule dei vichinghi. Era la festività più importante dell’anno, anche perche il Natale non venne celebrato come festività in Scozia  per più di 400 anni, dalla Riforma Protestante del XVII secolo al 1950.

2014-homecoming-hogmanay-firework-thistles-at-edinburghs-hogmanay-torchlight-procession-c-grant-ritchie-real-edinburgh-2
Edimburgo vestita a festa (fonte)

Continue reading “Hogmanay, il benvenuto al nuovo anno”

Natale ad Edimburgo

Edimburgo a Natale si veste di magia. Immaginatevi la già incredibile atmosfera della capitale scozzese con un perfetto clima natalizio: lucine scintillanti, alberi di natale, mercatini, il profumo dei dolcetti venduti nelle bancarelle per strada. La città si anima con millemila eventi, fuochi d’artificio, concerti, esibizioni che vi faranno senz’altro dimenticare il freddo dell’inverno e le scarse ore di luce che caratterizzano questo periodo dell’anno. Edimburgo è bella sempre, non smetterò mai di dirlo, ma a Natale è davvero uno spettacolo! Ecco gli appuntamenti più interessanti tra novembre e dicembre!

15032785_10155471784029115_1019686770199628454_n
Un’originale mappa che mostra gli eventi ospitati in città

MERCATINI

Cosa c’è di più natalizio dei Mercatini di Natale? Sono oramai diventati una moda e non c’è città che, tra novembre e dicembre, non li proponga. Passeggiare tra le bancarelle lasciandosi trasportare dai profumi, dai colori, dalle melodie e dalle lucine è secondo me un’esperienza bellissima, dall’atmosfera magica. Anche ad Edimburgo troverete i Christmas Markets, dislocati in due angoli della città. Nei Princes Street Gardens si trovano gli European Markets (dal 19 novembre 2016 al 7 gennaio 2017, dalle 10 alle 22) dove acquistare tradizionali oggetti natalizi e provare qualche deliziosa specialità gastronomica, come lo spirale di patate arrosto, il kurtos ungherese ed il vin brulè (vino caldo speziato). In West George Street si trovano invece gli Scottish Markets ( dal 26 novembre al 24 dicembre 2016, da mezzogiorno alle 22), più piccoli e tranquilli, dove troverete prodotti artigianali e gastonomici scozzesi.

Edinburgh Edimburgo Christmas markets
Le bancarelle dei Christmas Markets nei Princes Street Gardens

DIVERTIMENTO

Grandi e piccini in cerca di attività divertenti avranno l’imbarazzo della scelta! Il cuore pulsante della città sono sicuramente i giardini di Princes Street dove si trova la grande ruota panoramica per osservare la città dall’alto con una interessante registrazione che vi darà alcune nozioni storiche su Edimburgo. All’interno dei giardini troverete Santa Land, un incredibile spazio dedicato ai più piccoli ma che anche gli adulti si divertiranno a scoprire. Troverte il Carousel, la tipica giostra con i cavalli un pò vintage ed altre magiche giostre, il Christmas Tree Gaze, un labirinto fatto di alberi di Natale che ospita anche il laboratorio degli elfi di Babbo Natale, l’Helter Skelter, una torre colorata con un grande scivolo, il Rollercoaster, un muro per l’arrampicata e poi il trenino e la grotta di Babbo Natale. In Saint Andrews Square invece si trova un vero campo da pattinaggio mentre l’11 dicembre ci sarà la Santa Run, una gara competitiva alla quale partecipare vestiti da Babbo Natale!

Princes Street Gardens Edimburgo Edinburgh Christmas Markets
I Christmas Markets di Princes Street Gardens e, in basso, Santa Land.

LUCI COLORATE

Tutte le strade, i negozi ed i pub sono vestiti a festa ed illuminati da tante lucine colorate. Ci sono anche eventi legati alla luce, come per esempio la Light Night (20 novembre – George Street) con cori ed orchestre provenienti dall’intera Scozia che si esibiranno sotto i colori dei fuochi artificiali. Street of light invece è un evento che si tiene dal 21 novembre al 24 dicembre sulla West End di George Street: più di 60.000 lampadine che si accenderanno e spegneranno al ritmo della musica di cori e gruppi musicali locali.

street_of_light_750x490
Street of Light in George Street (fonte)
victoria street edinburgh
Victoria Street illuminata a festa

SAINT ANDREW’S DAY

Il 30 novembre in Scozia si festeggia il santo patrono della nazione, St Andrew. Per l’occasione ad Edimburgo vengono lanciate molte offerte interessanti sulle attrazioni culturali, assieme ad eventi, spettacoli ed esibizioni musicali gratuite. Visti i prezzi elevati dei ticket per attrazioni quali il Castello e l’Holyrood Palace, St Andrew è un ottimo modo per visitare i luoghi icona della città completamente gratis! Trovate di più su questo sito. (Attenzione: le offerte variano di anno in anno quindi è bene informarsi sui ticket gratuiti prima di visitare le varie attrazioni).

img_1356
Decorazioni natalizie ai Christmas Markets

EVENTI

Nel periodo natalizio la città è animata da molti eventi speciali. Per una lista completa visitate il sito ufficiale dell’Edinburgh Christmas. Originale l’idea delle 24 Doors of Advent: ogni giorno, dall’1 al 24 dicembre, una porta di un edificio storico o di un luogo interessante della città sarà aperta ai visitatori che potranno scoprirne l’interno. Non mancano ovviamente concerti, spettacoli ed esibizioni di vario genere, da Alice in Wonderland al Magic Show stile A Christmas Carol.

Edinburgh Christmas
Un mix natalizio

HOGMANAY

Per concludere in bellezza il vecchio anno ed accogliere quello nuovo, gli scozzesi festeggiano Hogmanay. Il 30 ed il 31 dicembre la città festeggia con musica, balli e fuochi artificiali. A mezzanotte dell’ultimo giorno dell’anno tutti intonano la canzone “Auld Lang Syne” come buon auspicio per l’anno a venire. I biglietti per gli eventi vanno a ruba e si acquistano sul sito Edinburgh’s Hogmanay.

thistles-and-procession-tigher-crop-2000px-2
(fonte)

Allora, con tutta quest’atmosfera natalizia vi è venuta almeno un pò di voglia di visitare la magnfica capitale scozzese? 🙂

Edimburgo dalla A alla Z

Mi sono divertita così tanto a scrivere l’articolo sulla Scozia dalla A alla Z che ho deciso di farne uno anche su Edimburgo. Di certo nell’affascinante capitale scozzese le idee su cose da fare e vedere non mancano. Ecco (alcune delle) le mie preferite!

Edimburgo

A come ARTHUR’S SEAT

Se volete fare un gita a piedi fuori città ma rimanendo nella città l’Arthur’s Seat è il posto giusto per voi! Si tratta di una collina vulcanica all’interno del parco di Holyrood, situato proprio nel bel mezzo di Edimburgo e dal quale si gode di una bella vista. Fuori dal caos citttadino, l’Arthur’s seat vi darà un piccolo assaggio dell’ambiente naturale scozzese!

B come BOTANIC GARDEN

Il Royal Botanic Garden sorge poco distante dal centrò città ed è comodamente raggiungibile con i mezzi pubblici. Fondato nel 1670, raccoglie oltre Continue reading “Edimburgo dalla A alla Z”

10 cose da vedere ad Edimburgo

Edimburgo è la frizzante e suggestiva capitale della Scozia, pronta a darvi un degno benvenuto in questa magnifica nazione! Tra le città europee che ho visitato fin’ora è quella che tra tutte mi  piaciuta maggiormente: non l’avevo mai presa in considerazione come meta turistica, non avevo molte aspettative ed invece mi ha piacevolmente stupita tanto che ho deciso di ritornarci per la seconda volta pochi mesi dopo il primo viaggio. Ecco, a mio parere, le 10 cose da non perdere se siete in città!

Ednburgh Castle Castello Edimburgo notte night
Edinburgh Castle by night

1. IL CASTELLO

Non si può visitare la capitale della Scozia senza visitare il suo simbolo: il castello di Edimburgo, i cui edifici per come li vediamo oggi risalgono al XVI secolo, sorge su di un’altura rocciosa di origine vulcanica, posizione che lo ha reso inespugnabile nel corso della storia e che è stata abitata sin dal IX secolo. Al suo interno il castello ospita il National War Museum of Scotland e gli splendenti Gioielli della Corona di Scozia assieme alla celebre Stone of Destiny. Dalle sue mura si gode di un’ottima vista sulla città e la notte è sempre magicamente illuminato di vari colori (in base al periodo dell’anno!).

2. HOLYROOD PALACE

Chi dice Holyrood Palace dice Maria Stuarda. La curiosità e l’interesse che ho per la romantica e complessa figura di Mary Stuart mi ha spinta a visitare quello che oggi è la residenza ufficiale di Sua Maestà la Regina Elisabetta in Scozia. Nato durante il 1100 come monastero e trasformato poi in residenza reale, Holyrood ospitò molti sovrani scozzesi durante i secoli, venendo più volte distrutto e ricostruito. La più celebre a risiedere in questo palazzo, diviso dal castello dal cosiddetto “Royal Mile”, fu proprio Mary Queen of Scots che vi visse dal 1561 al 1567. Ho apprezzato molto l’audioguida gratuita in italiano, che mi ha dato la possibilità di approfondire molti argomenti durante il percorso e ho adorato la visita agli appartamenti privati di Mary. Per me è stata un’emozione troarmi in quelle stanze che 500 anni erano le sue e dove si è consumata la sua turbolenta storia. Non perdetevi i resti dell’antica abazzia, accanto al castello: davvero suggestivi, anche in una giornata di pioggia!

Holyrood palace
Holyrood Palace

3. OLD TOWN E ROYAL MILE

La città vecchia di Edimburgo, che si sviluppa ai piedi del castello, è tutta un susseguirsi di viuzze e stretti passaggi detti “closes” e di scalette e ripidi vicoli che scendono dalla collina, chiamati “pends“, dal sapore medievale. Dal Royal Mile, la successione di strade che dal castello porta ad Holyrood Palace, si dirama un vero e proprio labirinto. Forse è proprio per via di questa sua affascinante caratteristica che Edimburgo mi piace così tanto, perchè si può camminare ore in questi vicoli, salire e scendere un’infinità di gradini, passare in gallerie e corridoi che si snodano tra gli edifici e che ogni volta ti portano in un angolo nuovo e magnifico della città! Lungo il Royal Mile, che è la parte più turistica di Edimburgo, si trovano negozi di souvenir, pub, ristoranti e molti interessanti edifici storici, come per esempio la casa di John Knox, la St.Giles Cathedral e il vecchio Canongate Toolboth.

4. IL ROOFTOP TOUR DELLA ST.GILES CATHEDRAL

Se è vero che le cose belle si trovano per caso, questa è stata proprio una bella scoperta! Abbiamo deciso di prendere parte al Rooftop Tour della St.Giles Cathedral approfittando di un’offerta sui ticket e ne siamo rimasti entusiasti! In piccoli gruppi, e con una guida giovane, simpatica e molto ben preparata, si ha la possibilità di salire sulla torre campanaria della cattedrale ed ammirare la città ed il sottostante Royal Mile da un’angolazione diversa. Il tutto dopo una veloce visita interna all’edificio e ad un’infarinatura sulla storia di Edimburgo durante il medioevo. Davvero consigliato! Quando uscite, fate caso al mosaico a forma di cuore che si trova accanto alla statua equestre di Carlo II: l’Hearth of Midlothian segna il punto in cui sorgeva il carcere cittadino, dove oggi i passanti sputano in segno di scaramanzia.

St Gile's Cathedral
Il retro della St.Giles Cathedral

5.  GREYFRIARS BOBBY E IL GREYFRIARS CEMETERY

Lo ammetto, ho una macabra passione per i cimiteri, soprattutto se sono antichi e abbandonati e in giro per la Scozia non mancano di certo i ruderi di chiesette circondate da vecchie lapidi, alcune vecchie addirittura di secoli! Se avete anche voi questa stravagante passione e vi trovate ad Edimburgo, non perdetevi il cimitero della “Parish Church of St. Cuthberth” sulla Princes Street e quello di Greyfriars, attorno all’omonima chiesa e usato sin dal XVI secolo. “L’ospite” più noto e amato di questo antico e suggestivo cimitero è sicuamente Greyfriars Bobby, un cagnolino che, dopo aver passato ben 11 anni sulla tomba del suo padrone sepolto proprio qui, è stato nominato mascotte della città e seppellito all’entrata del cimitero. Poco lontano, sulla strada, c’è anche una sua statuta… toccargli il naso porta fortuna!

Greyfriars Bobby
La statua di Greyfriars Bobby

6. CALTON HILL

Parco pubblico cittadino situato su di una collina, Calton Hill è uno dei luoghi adatti da dove osservare la città dall’alto e fare delle belle fotografie. Passeggiando tra le numerose stradine che la percorrono ci si imbatte in numerosi monumenti che ricordano l’architettura greca, primo fra tutti il National Monument: l’idea era quella di imitare un Partenone ma l’opera non è mai stata portata a termine per mancanza di fondi. Orgogliosi, gli scozzesi hanno affermato che in realtà l’effetto che si voleva ottenere era proprio quello di decandenza e antichità che si percepisce oggi osservando l’opera!

Calton Hill
La città vista da Calton Hill

7. I GIARDINI DI PRINCES STREET

Un altro parco cittadino che in primavera ed in estate si accende di mille colori: con la bella stagione i giardini sottostanti la trafficata Princes Street sono decorati con magnifiche aiuole di fiori colorati  e c’è addirittura un “Floral Clock”, un orologio fatto proprio di fiori! Dal parco la vista sul castello, arroccato sulla sua pietra vulcanica, è davvero fantastica. Il posto ideale per una pausa rigenerante durante l’esplorazione della città! Il segreto di questo rigoglioso spazio verde? Una volta proprio in questa zona si trovava un lago dove confluivano tutte le acque nere della città!

Old Town edimburgo
Vista della Old Town dai giardini di Princes Street

8. IL DEAN VILLAGE

Se volete visitare una Edimburgo dal sapore antico il Dean Village è il posto adatto a voi! Situato sul percorso pedonale “Water of Leith” che si snoda per 20km all’interno della città, il Dean Village è un luogo davvero insolito e dall’aria antica con le sue casette pittoresche in riva al fiume, tra scalette, ponticelli e vecchi cancelli di ferro. In tempi antichi un villaggio minerario, conserva ancoro tutto il suo fascino d’epoca. Passeggiare qui è davvero piacevole e vi sentirete catapultati un pò nel medioevo, un pò in una fiaba!

Dean Village Edimburgo
Dean Village

9.  IL NATIONAL MUSEUM OF SCOTALND

Sicuramente vi capiterà almeno una giornata di pioggia, durante il vostro soggiorno ad Edimburgo (ok, sarebbe meglio dire “forse vi capiterà almeno una giornata di sole durante il vostro soggiorno ad Edimburgo”!!). La città offre una vasta scelta per quanto riguarda i musei: la National Gallery, Museum of Childhood, Edinburgh Museum, l’Edinburgh Story Tellers, la Queen’s Gallery, The people’s story Museum, Nelson Monument, Scott Monument solo per citarne alcuni. Il nostro pomeriggio di pioggia l’abbiamo trascorso al National Museum of Scotland dove sono raccolte mostre ed esposizioni a vario tema: il mondo naturale, arte e design, culture internazionali (molto interessante!). Quello che mi è piaciuto di più è stato ovviamente lo spazio dedicato alla storia scozzese, davvero ben fatto e ricco di informazioni ed oggetti in esposizione interessanti ed emozionanti!

 10. UN TOUR DEI FANTASMI

Lo noterete immediatamente: Edimburgo è una città così magica e misteriosa che non potevano certo mancare le storie di fantasmi: in città esiste addirittura un corso di laurea in eventi paranormali! Gli scozzesi prendono molto seriamente questo tipo di storie e i turisti adorano sentirsele raccontare e sono dunque moltissime le opportunità di partecipare a tour guidati, solitamente in grandi gruppi, che conducono nei luoghi più segreti ed infestati della città e che raccontano oscure storie del passato di Edimburgo, soprattutto nel periodo medievale, quando la città era affollata, sporca e insalubre e la gente viveva in una serie di gallerie scavate sotto terra. Eccone alcuni: City of the Death Tour, Mercat Tours, the Real Mary King’s Close.  Se cercate un tour in italiano invece vi consiglio di affidarvi a Scozia Viaggi! E ricordate… non è insolito passeggiare sul Royal Mile e veder passare un uomo vestito da vampiro, con tanto di mantello, bastone con pomello e cilindro, ma ne rimarrete certamente sorpresi! 🙂

Greyfriars Kirkyard
Il cimitero di Greyfriars, uno dei molti luoghi misteriosi ed oscuri di Edimburgo

 


E voi, avete già visitato Edimburgo? Avete altre cose da suggerire?