La mascotte di Edimburgo: la commovente storia di Greyfriars Bobby

Non c’è guida turistica che non citi nel capitolo dedicato ad Edimburgo il nome di Bobby e non c’è amante della Scozia che non conosca la storia di questo cagnolino di razza Skye Terrier, divenuto la mascotte di Edimburgo e dei suoi abitanti. A testimoniare l’affetto degli scozzesi ci pensa da più di un secolo la statua di bronzo posta in cima ad una fontana di granito fuori dal cimitero di Greyfriars, luogo indissolubilmente legato alla storia del cagnolino. Ma da dove deriva tutto questo affetto, vi chiederete? Bobby divenne famoso ad Edimburgo nel XIX secolo per aver vegliato sulla tomba del suo defunto padrone per ben 14 anni! Continua a leggere “La mascotte di Edimburgo: la commovente storia di Greyfriars Bobby”

Dormire ad Edimburgo in un ostello: la mia esperienza al The Baxter

Ci sono viaggiatori a cui piace pernottare negli ostelli ed altri invece a cui l’idea non va proprio giù. Certo è che occorre avere spirito di adattamento e di sopportazione, non provare imbarazzo o ribrezzo a condividere ambienti intimi come un bagno, una camera da letto, una cucina con degli estranei e saper convivere con degli sconosciuti. Putroppo, nell’immaginario collettivo, l’ostello evoca ancora stanze piccole, strette e opprimenti, letti di ferro scomodi e rumorosi, bagni sporchi e cucine maleodoranti. Fortunatamente invece negli ultimi anni gli ostelli stanno diventando strutture sempre più moderne, accoglienti e curate e rappresentano una valida alternativa ai più comuni hotel o guesthouse. Scegliere accuratamente la struttura, leggendo recensioni e guardando fotografie, è d’obbligo per evitare spiacevoli sorprese. Sebbene io inizi a sentirmi troppo vecchia per questo genere di alloggio e inizi a sentire il bisogno di avere più privacy, ogni tanto per risparmiare quando viaggio scelgo di fare un paio di notti in ostello e vi garantisco che ho trovato strutture bellissime, più pulite e curate di molti b&b dove sono stata e pagato anche di più!  Da due anni a questa parte, quando sono ad Edimburgo, la mia tappa fissa è il The Baxter Hostel, uno degli ostelli più belli e stilosi in cui io sia mai stata! Continua a leggere “Dormire ad Edimburgo in un ostello: la mia esperienza al The Baxter”

Edimburgo low cost: 10 cose da fare in città…gratis!

Se volete visitare la magnifica capitale scozzese ma avete un budget ristretto, don’t worry! In città infatti le attrazioni e le cose da vedere gratuite sono davvero moltissime e avrete l’imbarazzo della scelta: dai musei ai giardini, Edimburgo vi accoglierà per farvi vivere esperienze fantastiche e 100% gratuite! Ecco di seguito alcune idee! Continua a leggere “Edimburgo low cost: 10 cose da fare in città…gratis!”

Scoprire Edimburgo: il giardino botanico

Vi è mai capitato di posticipare in continuazione qualcosa, finchè un bel giorno non vi trovate a dire a voi stessi “Si, è arrivato il momento di farlo!”? Per me è stato così con il giardino botanico di Edimburgo: dopo cinque viaggi in Scozia ancora non ero riuscita a visitarlo finchè, lo scorso settembre, ho deciso a tutti i costi di inserirlo nell’itinerario tra Dean Village e Stockbridge. Fine settembre non è certamente il migliore dei periodi per la fioritura, ed il meteo non ha di certo aiutato visto lo spesso strato di nuvole grigie, ma la visita al Royal Botanic Garden di Edimburgo mi ha davvero entusiasmata! Pensate che questo meraviglioso giardino esiste da più di 300 anni ed è ad oggi uno dei giardini botanici più completi e curati del mondo. Curiosi? Ecco alcuni motivi per visitarlo!

Continua a leggere “Scoprire Edimburgo: il giardino botanico”

Scoprire Edimburgo: Dean Village e Stockbridge

Spesso per mancanza di tempo i turisti che visitano Edimburgo si fermano alla Old Town e ai Princess Street Gardens, come se ci fosse una linea immaginaria che non permette di proseguire oltre i famosi e frequentati giardini. Tuttavia, se avete qualche ora a disposizione, vi consiglio di fare un giretto anche fuori dal centro e di spostarvi verso la parte settentrionale della città, nei pittoreschi quartieri di Stockbridge e del Dean Village, per gustarvi una Edimburgo autentica e incantata. Continua a leggere “Scoprire Edimburgo: Dean Village e Stockbridge”

South Queensferry, la perla del Firth of Forth

Immaginatevi un piccolo villaggio di pescatori con tanti bei cottage colorati, con i fiori accanto alle porte e le tendine  di pizzo alle finestre. Strade strette ed acciottolate, calpestate così tante volte da esssere ormai quasi ondulate; pub e ristoranti che invitano ad entrare e provare le loro prelibatezze; una lunga linea di sassi a separare il villaggio dal mare, con i gabbiani che volano instancabili nel cielo. E là, nella baia, un immenso ponte che è un’opera d’arte, patrimonio dell’Unesco. No, non vi trovate all’interno di una fiaba, vi assicuro che questo luogo esiste davvero: si trova in Scozia e si chiama South Queensferry, una piccola perla affacciata sul Moray Firth. Continua a leggere “South Queensferry, la perla del Firth of Forth”

Edimburgo: cosa vedere sul Royal Mile + Mappa da scaricare

Edimburgo è magica, su questo non c’è dubbio. Se ci siete già stati sono certa che conoscerete perfettamente le emozioni che si provano passeggiando per la sua pittoresca Old Town, nei giardini di Princess Street e nella geometrica New Town. La parte che preferisco è sicuramente la città vecchia, passeggiare lungo il Royal Mile e scoprirne i vicoli, che si chiamano close, e i passaggi. Durante il mio ultimo viaggio, lo scorso settembre, mi ero posta l’obiettivo di percorrere il miglio che divide la città e di entrare in ogni singola viuzza laterale per poter finalmente dire di conoscere il Royal Mile da cima a fondo! Pensavo di avercela fatta, ho scoperto tanti angolini che non conoscevo (di alcuni vi ho già parlato qui) ma una volta tornata a casa…ecco che mi sono accorta di aver dimenticato – non so come – alemeno due o tre close! La mia missione non è conclusa dunque, ma vuol dire che ho una valida scusa per tornare ad Edimurgo!

Continua a leggere “Edimburgo: cosa vedere sul Royal Mile + Mappa da scaricare”