Cos’è l’haggis, piatto tipico scozzese e come prepararlo a casa

Se siete stati in Scozia almeno una volta vi sarete sicuramente imbattuti nel piatto tipico scozzese per eccellenza, l’haggis. E credo anche di sapere che faccia avete fatto quando qualcuno vi ha spiegato di cosa si tratta! Un piatto che mette a dura prova, non per il sapore che non è affatto male, quanto per la sua composizione: l’haggis infatti è un insaccato a base di interiora di pecora (cuore, fegato e polmoni)  che vengono speziate, unite a della farina di avena e poi cotte nello stomaco ovino (o più recentemente in budelli artificiali o naturali). Prima di essere consumato l’haggis – che da ha la forma di un grande salsiccione – viene fatto bollire per alcune ore, poi aperto e servito assieme alle immancabili neeps and tatties, ossia purè di rape e purè di patate. Per renderlo ancora più buono spesso viene accompagnato da una salsina al whisky di cui trovate una ricetta in fondo a questo articolo! Continua a leggere “Cos’è l’haggis, piatto tipico scozzese e come prepararlo a casa”

Edimburgo: itinerario a piedi per esplorare la Old Town e il Royal Mile

La parte più affascinante di Edimburgo è senza ombra di dubbio la sua Old Town, il nucleo più antico della città che era originariamente chiuso da un cinta muraria. La Old Town è un dedalo di vicoli che, dal turistico Royal Mile, scendono dalla collina verso i Princes Street Gardens o dall’altra parte, verso Grassmarket e Cowgate: ripide e lunghe scalinate, strette viuzze (chiamate closes e pends), passaggi coperti e cortili (chiamati courts) che offrono scorci inaspettati e che donano alla città un’atmosfera gotica e misteriosa. Quasi un labirinto insomma! Continua a leggere “Edimburgo: itinerario a piedi per esplorare la Old Town e il Royal Mile”

Itinerario di 3 giorni lungo la costa del Moray – Scozia

La costa ad Est di Inverness, affacciata sul Moray Firth e sul Mare del Nord, è un susseguirsi di piccoli villaggi e di spiagge ma offre anche molte attrazioni storiche, castelli, eleganti residenze e antichi e misteriosi cerchi di pietre! Il paesaggio costiero di questa zona (composta dalle regioni Nairn Shire, Moray Shire, Banff Shire e Aberdeenshire) è molto vario ed offre lunghissime spiagge dorate, baie sassose ed alcune alte scogliere selvagge nonchè un sentiero a lunga percorrenza, il Moray Coast Trail, di 72km da percorrere a piedi godendosi il paesaggio. Questo mini itinerario di tre giorni che ha come punto di partenza Inverness raccoglie per voi il meglio che questa zona scozzese ha da offrire, attrazioni turistiche conosciute, piccole perle nascoste, con suggerimenti e idee su dove mangiare dove dormire. Tutto provato in prima persona per voi!

Continua a leggere “Itinerario di 3 giorni lungo la costa del Moray – Scozia”

Castelli scozzesi: Spynie Palace, la residenza dei Vescovi di Moray

Ci sono dei luoghi che, inaspettatamente, ci stupiscono e ci rimangono nel cuore e dei quali ricordiamo con nostalgia ed amore piccoli dettagli: un raggio di sole dorato, un sentiero nel bosco, un capriolo che spunta dalla vegetazione, una foglia autunnale tinta di giallo. La luce. E’ proprio la luce a rimanermi sempre impressa e a creare in me ricordi indelebili. Ed è così che Spynie Palace, che a molti potrebbe sembrare solo uno dei numerosi ruderi scozzesi, mi è rimasto nel cuore! Se chiudo gli occhi sono li, a camminare accanto a dorati campi di grano già tagliati, a percorrere il fiabesco viale contornato da faggi e pioppi, a godermi un improvviso raggio di sole e a meravigliarmi di come sia magica la luce in Scozia. Nuvole, sole, luce dorata, poi ancora nuvole. Chiudete gli occhi, e immaginatevi li con me….

Continua a leggere “Castelli scozzesi: Spynie Palace, la residenza dei Vescovi di Moray”

Castelli scozzesi: Caerlaverock Castle, la curiosa fortezza triangolare

Ah, com’è meraviglioso l’autunno scozzese! I boschi si tingono di mille colori caldi, la luce si fa più bassa e dorata e la ressa estiva è ormai lontana con la piacevole conseguenza che spesso ci si trova a visitare castelli e luoghi storici in completa solitudine: la bassa stagione, tra ottobre e novembre, è un ottimo periodo per visitare la Scozia se siete alla ricerca di pace, tranquillità e silenzio. E’ stato così per me e i miei meravigliosi compagni di viaggio del tour di gruppo nel sud della Scozia: abbiamo esplorato i Borders e parte del Dumfries and Galloway in perfetta solitudine e spesso eravamo gli unici visitatori di abbazie e castelli. A proposito di castelli: quello di Caerlaverock ci è piaciuto moltissimo! E’ un castello molto particolare, unico nel suo genere in Scozia, ed ora vi racconto il perchè… 🙂 Continua a leggere “Castelli scozzesi: Caerlaverock Castle, la curiosa fortezza triangolare”

10 luoghi legati a Mary Stuart, Queen of Scots, da visitare in Scozia

Mary Stuart fu regina di Scozia dal 1542 al 1567 e la sua storia, caratterizzata da una serie di sfortunati eventi, momenti di grande potere e gioia alternati a situazioni drammatiche è condita da omicidi ed inganni, amori ed intrighi di corte. La figura della regina scozzese, come ogni personaggio del passato, si perde ormai tra miti e leggende e sono molte le trasposizioni letterarie e cinematografiche che tentano di raccontare la sua vita, sfociando a volte in tentativi alquanto discutibili. I luoghi in cui Mary ha vissuto durante il suo travagliato regno e dove la Regina ha lasciato un segno sono moltissimi, sparsi per tutta la Nazione e concentrati prevelentemente attorno ad Edimburgo e nelle aree circostanti (nel Fife, nei Lothian, nei Borders) e, più a Nord, su fino all’Aberdeenshire e alla costa del Moray. Eccone alcuni da non perdere, se la storia di Mary vi appassiona, ma iniziamo con qualche informazione di base sulla vita della Regina. Continua a leggere “10 luoghi legati a Mary Stuart, Queen of Scots, da visitare in Scozia”

Dryburgh Abbey, romantiche rovine nel sud della Scozia

Tra le quattro abbazie storiche degli Scottish Borders che abbiamo avuto l’occasione di visitare durante il meraviglioso viaggio autunnale nel sud della Scozia, quella di Dryburgh è senza ombra di dubbio la più pittoresca e romantica: i resti di questo antico monastero sorgono infatti in posizione tranquilla e riparata, immersi in un boschetto e situati in mezzo ad una curva naturale del fiume Tweed. Facile capire perchè i monaci scelsero proprio questo luogo per costruirvi la propria casa, il posto ideale dove sentirsi protetti e più vicini a Dio. Una particolarità che salta subito all’occhio visitando Dryburgh è di come, a differenza delle altre tre abbazie vicine, gli edifici un tempo dedicati alla vita dei monaci siano arrivati a noi magnificamenete conservati: passeggiando tra quelle rovine mi sono sentita catapultata nel passato, attraversando gli antichi archi di pietra e salendo scalini scavati dal tempo mi è sembrato di ripercorrere le lunghe e rigide giornate dei monaci e, circondata dal silenzio e dal cinguettio degli uccellini, ho capito perchè Walter Scott amasse così tanto Dryburgh da sceglierla come luogo per il suo eterno riposo.

Continua a leggere “Dryburgh Abbey, romantiche rovine nel sud della Scozia”