Clava Cairn, Inverness: la Scozia misteriosa

Sono moltissimi in Scozia i siti archeologici che risalgono all’era preistorica ma tra tutti spiccano sicuramente i misteriosi cerchi di pietre, le cosiddette Standing Stones. Se Stonehenge, nella vicina Inghilterra, è l’antico monumento più famoso della Gran Bretagna, anche la Scozia non scherza: tra i siti più famosi ci sono le Callanish Standing Stones (Lewis, Ebridi Esterne), il Ring of Brodgar (Isole Orcadi), Machrie Moor (Isola di Arran), Kilmartin Glen (Argyll). Questi siti risalgono a oltre di 10.000 anni fa quando i primi uomini arrivarono in Scozia e iniziarono ad erigerli in tutta la Nazione usandoli, pare, per scopi religioni e cerimoniali. Oggi voglio parlarvi di uno dei siti più visitati, Clava Cairns, vicno ad Inverness. Andiamo? Continua a leggere “Clava Cairn, Inverness: la Scozia misteriosa”

Scozia: 5 passeggiate costiere

Con l’inizio dell’estate mi è venuta voglia di lunghe passeggiate e ricordo con piacere tutte quelle fatte in Scozia. Dopo l’articolo in cui vi ho parlato di cinque passeggiate da fare nel bosco in Scozia, oggi ve ne racconto cinque da fare lungo la costa: dalla costa est e di quella ovest, alle isole, all’estremo Nord, venite con me a godervi magnifici panorami in riva al mare!

spazio

Claigan Coral Beach, Isola di Skye

Una delle più belle passeggiate sull’isola di Skye, a mio avviso, è quella che conduce alla splendida Claigan Coral Beach, una spiaggia bianchissima fatta di piccoli pezzetti di alghe essicate. Lasciando l’auto in un apposito parcheggio nella remota zona di Claigan si imbocca un sentiero che corre accanto al mare, facendovi godere di magnifici panorami della Waternish Peninsula e del Loch Dunvegan. Attraversando vecchi muretti a secco e ruderi di cottage si raggiunge in mezz’oretta questa incredibile spiaggia, un angolo di paradiso che vi si parerà davanti all’improvviso, stupendovi per il contrasto di coloi.

claigan coral beach
Claigan Coral Beach

Victoria Walk, Thurso

Se vi trovate a Thurso, nell’estremo Nord della Scozia, non potete assolutamente perdervi la Victoria Walk: questa passeggiata è poco impegnativa ed ideale per tutti, anche per i bambini. Si tratta di un sentiero lungomare che si snoda sulle scogliere e si imbocca dall’estremità occidentale della baia di Thurso con una bella vista sulla costa circostante. In una giornata limpida si possono scorgere addiritura le Orcadi! E’ possibile percorrerne solo un piccolo pezzettino per godere di bellissimi panorami oppure allungare il tragitto, per arrivare fino al porto di Scrabster e al faro di Holborn.

ThursoBay_BeatriceRoat
Thurso – Scrabster

Dunnottar Castle

La passeggiata delle passeggiate, uno spettacolo per gli occhi e per l’anima: il sentiero costiero che dal porto di Stonehaven porta fino al Dunnottar Castle è in assoluto la mia passeggiata preferita in Scozia! Dopo una prima salita impegnativa si procede su un sentiero pianeggiante a strapiombo sulle scogliere fino a scorgere da lontano l’incredibile Dunnottar Castle, appollaiato su un promontorio roccioso. Campi verdi, il giallo delle ginestre e il blu profondo del mare: un tripudio di colori, ecco la Scozia che amo!

Dunnottar castle
Stonehaven – Dunnottar Castle

Da Dunstaffnage Castle ad Oban

In pochi conoscono questa passeggiata quindi se cercate una destinazione fuori dalle rotte più turistiche questa fa proprio al caso vostro! Se poi avete la fortuna di farla in una bella giornata, ne sarete sicuramente ripagati! Io putroppo l’ho percorsa sotto una pioggia battente e un triste cielo grigio. Dal Dunstaffnage Castle, nel piccolo villaggio di Dunbeg, è possibile camminare in parte lungo la costa e in parte nell’entroterra su comoda stradina asfaltata fino ad Oban, passando per piccole baie nascoste (come Ganavan Bay) e per Dunollie Castle ed arrivando infine nella bella cittadina di mare, capitale scozzese del seafood.

IMG_3081
Da Dunstaffnage Caslte ad Oban

Duncansby Head

Tornando nell’estremo Nord della Scozia, una passeggiata imperdibile è quella fino a Duncansby Head: si parcheggia la macchina presso il Duncansby Head lighthouse, facilmente raggiungibile dalla vicina John o’Groats, e si procede per un paio di minuti a piedi fino a che non si intravedono i celebri Duncansby Stacks che spuntano dal mare, battuti dalle onde. E’ possibile proseguire lungo il sentiero costiero, per avvicnarsi ulteriormente a questi imponenti faraglioni oppure, per i più allenati, partire direttamente da John o’Groats e proseguire lungo la costa.

Duncansby_Head_BeatriceRoat


Questi sono solo cinque esempi di passeggiate lungo la costa in Scozia, ne esistono davvero moltissime. Per gli escursionisti incalliti ci sono poi molti Coastal Path (o Coastal Way), come quello del Fife, la John Muir Way e il North Sea Trail. In settembre percorrerò un tratto del Fife Coastal Path, non vedo l’ora di partire e poi di raccontarvi la mia esperienza!

Doune Castle, la Scozia di Outlander

Siete fan di Outlander? State programmando il vostro viaggio alla scoperta delle location della fortunata serie tv? Oppure semplicemente volete visitare un antico castello scozzese ben curato e che conserva tutto il suo fascino medievale? Qualunque sia il motivo della visita, Doune Castle non deluderà le vostre aspettative: una storia avvincente ed una bella location, non troppo lontano da Edimburgo e quindi perfetto anche per una gita fuori porta dalla capitale. State già pensando di inserirlo nel vostro itinerario?

spazio

Il piccolo villaggio di Doune (dal Gaelico An Dùn il forte) si trova poco lontano dalla cittadina di Stirling e se ne sta, tranquillo e raccolto, sulle sponde del Fiume Teith. I turisti qui arrivano perchè attratti dall’antica manifattura di pistole, prodotte per molti anni nel villaggio ma poi sospesa per via della concorrenza che vendeva pezzi più economici, e soprattutto per visitare l’imponente e ben conservato Doune Castle. Il castello si trova a sud del borgo, tra il fiume Teith e il più piccolo Ardoch Burn.

1200px-scotland-2016-aerial-doune_castle_28and_castle_keeper27s_cottage29
Una vista aerea del Doune Castle (fonte)

UN PO’ DI STORIA

L’origine di Doune Castle si colloca negli ultimi anni del 1300 quando Robert Stewart, Duke of Albany, terzo figlio di Re Robert II, decise di costruire una residenza qui, a poca distanza da Stirling: Robert fu un personaggio di spicco nella storia scozzese perchè fu Reggente durante tre monarchie (quella di Robert II e Robert III -suo padre e fratello – e quella James I -esiliato e poi rientrato in patria per governare) e deteneva molti titoli: oltre a Duke of Albany era anche Earl of Menteith, Earl of Fife, Earl of Buchan e Earl of Atholl. Non era tuttavia un personaggio molto amato e anzi, pare sia stato crudele, egoista e senza scrupoli. Alla sua morte le sue proprietà passarono a figlio Murdoch Stewart che però ebbe vita breve: fu condannato a morte per tradimento da James I, che lo punì per gli errori e le scorrettezze commessi dal padre. Doune Castle divenne quindi proprietà reale e venne usato come residenza per le vacanze o per la caccia. Nel 1603, quando James VI partì per Londra per diventare James I of England, Doune Castle non venne più usato come residenza reale. Nel 1984 il castello venne donato ad Historic Scotland. Tra i personaggi importanti che visitarono Doune Castle nel corso dei secoli voglio nominare Mary Stuart, suo figlio James e il Bonnie Prince Charlie che si acquartierò nel castello durante la Rivolta Giacobita del 1745.

doune castle
La facciata principale del Castello

UN CASTELLO IMPONENTE

Doune Castle è il classico castello scozzese dalla forma ad “L” e presenta una torre principale e due edifici aggiuntivi a fianco. L’entrata è nella gate tower: al cortile interno si accede tramite un portone dotato del cancello a saracinesca originale in ferro, oltrepassato il quale si percorre un corridoio ad arco lungo 14 mt prima di trovare le ex prigioni sulla sinistra e l’attuale cassa e negozio sulla destra. Dal cortile si nota tutta l’imponenza del castello, la sua altezza e le possenti mura che lo circondano. Sopra alla porta principale si trovano gli Appartamenti privati e la Lord’s Hall, finemente restaurata e riportata al suo antico splendore nel 1883.

Doune castle
La scala di accesso al primo piano della Gate Tower

Accanto alla Lord’s Hall si trova la Great Hall: questa era la stanza più grande del castello ed ha una forma che ricorda vagamente quella di una cattedrale: alti soffitti e spazi ampi. Si tratta di una delle miglior conservate great hall scozzesi, pensate un pò! Veniva usata per riunioni importanti, banchetti, serate danzanti e proprio a questo scopo disponeva anche di una minstrel gallery, un palchetto per menestrelli e musicisti. E’ curioso che per raggiungere una sala tanto grande si salgano delle strettissime scale a chiocchiola di pietra!

 

Le cucine sono l’altra parte meglio conservata del castello: si trovano accanto alla Great Hall e l’accesso è un pò nascosto, per evitare che gli illustri ospiti potessero assistere al via viai di cuochi, camerieri e sguatteri. La particolarità della cucina di Doune Castle è sicuramente il grandissimo camino che occupa un’intera parete! Ci sono poi dei caratteristici archi in un’altra parete, che i fan di Outlander ricorderanno sicuramente.

Doune_Castle_BeatriceRoat
Una parte delle cucine di Doune Castle

Come per ogni castello scozzese che si rispetti, anche Doune Castle ha una sua storia tetra e misteriosa: fuori dal portono d’entrata del maniero si trovava un albero dove venivano giustiziati per impiccagione malfattori e delinquenti. In epoca vittoriana la macabra storia attirò curiosi e visitatori e l’albero divenne una reliquia: dal suo legno, quando venne abbattuto, vennero ricavati alcuni mobili per il castello ed addirittura la copertina per un libro, finemente intagliata, che reca la scritta “Made from the Wood of the Old Gallows Tree at Doune Castle”, fatto con il legno del vecchio albero delle impiccagioni di Doune Castle.

HIGHLANDERS, CAVALIERI E GLI STARK

No, non sto sparando parole a caso come potrebbe sembrare: Doune Castle è famoso per essere stato la location di ben tre fortunate serie televisive che hanno visto uno o più episodi ambientati tra le sue possenti mura. Prima fra tutte Monty Python e il Sacro Graal, serie-commedia britannica, parodia della celebre storia di Re Artù filmata nel 1974. La pellicola più recente in cui appare il castello è invece Outlander, amatissima serie ambientata nella Scozia del 1700 dove Doune Castle diventa Castle Leoch, sede del Clan MacKenzie

faffd7f7d8d5204ed6bb0a7f8bf19725
Doune Castle come set di Outlander (fonte)

Se è sicuramente risaputo che Doune Castle è stato usato come set cinematografico per Outlander, in pochissimi sanno che il castello è apparso anche in un’altra famosa e fortunata serie tv: Game of Thrones. Nel pilot della prima stagione Doune è infatti Winterfell, Grande Inverno, anche se la location cambiò nei successivi episodi. A Doune Castle sono state effettuate le riprese in esterno (ovviamente con molti effetti speciali) ma anche quelle del grande banchetto tenutosi in occasione della visita di Robert Baratheon e della sua allegra (ehm ehm) famiglia.

article-2617033-1d7ab40200000578-883_964x508
Ok, ci vuole moooolta fantasia ma è lui 🙂 (fonte)

All’interno del castello, in una sala al piano terra, troverete una piccola mostra riguardante proprio il ruolo di Doune come location di queste celebri serie tv!


Per orari di apertura e costa del ticket di ingresso consultate il sito ufficiale di Historic Scotland.

Scozia: 5 passeggiate nel bosco

Sono sicura che pensando alla Scozia una delle prime cose che vi vengono in mente sono i rigogliosi e verdi boschi, vero? Foreste e boschi sono da sempre luoghi di pace e tranquillità, dove a farla da padrona è la natura, che si sbizzarrische con profumi, colori e rumori: i raggi del sole che filtrano tra le foglie, il profumo dei pini, il cinguettio degli uccelli, il rumore di un ruscello in lontananza, un cervo o un capriolo che sbucano dietro un tronco, uno scotiattolo che corre tra i rami. Non vi basta pensarci per sentirvi già meglio? I boschi scozzesi tuttavia hanno “una marcia in più”, ossia quella di essere anche luoghi magici: tra gli alberi e il muschio infatti si dice che vivano fate, gnomi e altri abitanti del piccolo popolo. Venite con me, vi porto a passeggiare in cinque bellissimi boschi scozzesi! Continua a leggere “Scozia: 5 passeggiate nel bosco”

Luss, il villaggio delle favole

Ammettiamolo, in Scozia ci sono moltissimi villaggi che sembrano proprio usciti da una favola. Se chiudo gli occhi e penso a quelllo che ho trovato in assoluto più bello e pittoresco però mi viene subito in mente Luss, sulle sponde del Loch Lomond. Sarà per la sua splendida posizione in riva al lago, per i suoi deliziosi e curatissimi cottage o perchè mi ha accolta in una splendida giornata di sole, ma Luss, anche se ci ho passato davvero pochissimo tempo, mi ha davvero stregata! Venite con me a scoprire uno dei più bei villaggi scozzesi!

Continua a leggere “Luss, il villaggio delle favole”

South Queensferry, la perla del Firth of Forth

Immaginatevi un piccolo villaggio di pescatori con tanti bei cottage colorati, con i fiori accanto alle porte e le tendine  di pizzo alle finestre. Strade strette ed acciottolate, calpestate così tante volte da esssere ormai quasi ondulate; pub e ristoranti che invitano ad entrare e provare le loro prelibatezze; una lunga linea di sassi a separare il villaggio dal mare, con i gabbiani che volano instancabili nel cielo. E là, nella baia, un immenso ponte che è un’opera d’arte, patrimonio dell’Unesco. No, non vi trovate all’interno di una fiaba, vi assicuro che questo luogo esiste davvero: si trova in Scozia e si chiama South Queensferry, una piccola perla affacciata sul Moray Firth. Continua a leggere “South Queensferry, la perla del Firth of Forth”

Victoria Walk, a passeggio sul lungomare di Thurso

Se state visitando Thurso, la cittadina più a Nord della mainland scozzese, non potete assolutamente perdervi la passeggiata più conosciuta e frequentata sia da turisti che dai locali: la Victoria Walk. Questa comoda e breve passeggiata, adatta a tutti, parte dalla baia di Thurso ed arriva a Scrabster, un piccolo villaggio con un porto molto attivo e il terminal dei ferry per le Isole Orcadi. La distanza (solo andata) è di 3,5 km e ci si impiega circa 1 ora, pause fotogafiche comprese. Il ritorno è previsto sullo stesso sentiero oppure prendendo il bus da Scrabster a Thurso. La Victoria Walk fu creata nel 1882 e, inizialmente, era così larga che ci potevano passare un carretto e un cavallo! La vista è sicuramente meravigliosa: si possono vedere il porto di Scrabster verso ovest con Holborn Head alle spalle mentre ad est si estende Dunnet Head. Nelle belle giornate di sole si arrivano a vedere addirittura le Orcadi!

Continua a leggere “Victoria Walk, a passeggio sul lungomare di Thurso”