Kilmartin Glen – parte 2// Linear Cemetery e Standing Stones

Nell’articolo precedente vi ho parlato della visita a Carnasserie Castle e vi ho lasciati che stavo raggiungendo Kilmartin a piedi, all’inizio delle mie più di 6 ore di camminata della giornata. Una volta giunta nel piccolo paesino – quel giorno deserto – di Kilmatin mi sono subito diretta verso il museo che ospita anche una deliziosa tearoom. Come vi avevo già raccontato, quella di Kilmartin è la zona scozzese più ricca di reperti e monumenti archeologici risalenti al Neolitico ed all’Età del Bronzo e nel piccolo museo si trova un’eccellente descrizione della storia del Glen e delle interessanti strutture che vi si trovano. Dopo aver visitato il mueso, tiro fuori la mappa recuperata al desk e inizio ad esplorare questo angolo di Scozia.

Kilmartin Glen
Il sentiero che proviene da Carnasserie Castle si trova a Nord di Kilmartin (quello tratteggiato rosso che esce nella parte superiore della mappa).

Nel raggio di 6 miglia dal villaggio si trovano più di 350 monumenti antichi tra standing stones, cairns (tumuli funerari), rocce scolpite e decorate e cerchi di pietra. Cinque dei tumuli di pietra si trovano a sud ovest del villaggio e sono allineati, uno dopo l’altro, in modo quasi perfetto. Già questo aspetto è incredibile e misterioso! Ma la domanda numero uno è: a cosa servivano? quelli che oggi sembrano semplici ammassi di rocce erano in passato delle tombe ed ecco il motivo per cui il loro insieme viene anche definito “the linear cemetery“. Oltre a questi antichi luoghi di sepoltura si trovano anche alcuni cerchi di pietre e varie standing stones, a testimoniare e rimarcare il fatto che la zona, in un passato molto remoto, era interessata da attività umane e, se vogliamo, mistiche e misteriose. Continua a leggere “Kilmartin Glen – parte 2// Linear Cemetery e Standing Stones”

Kilmartin Glen – parte 1// Carnasserie Castle

Durante l’esperienza di workaway in Scozia il mese di maggio dell’anno scorso ho approfittato delle quattro giornate libere che avevo a disposizione per spostarmi nei dintorni del Loch Awe ed esplorare luoghi che ancora non conoscevo. Ho visitato l’isola di Kerrera, l’Isola di Iona ed ho fatto un tour di Mull, Staffa e le Treshnish Isles. La quarta giornata libera l’ho invece trascorsa a Kilmartin Glen, una valle che si trova a Sud di Oban e che è la zona scozzese più ricca di reperti e monumenti archeologici risalenti al Neolitico ed all’Età del Bronzo. Standing Stones, cumuli funerari perfettamente allineati, cerchi di pietre e l’antica fortezza del Regno di Dalriada: se amate la storia questo è il luogo adatto a voi! Ecco di seguito il racconto del mio day out.

spazio

Per raggiungere Kilmartin Glen sono arrivata fino ad Oban con lo scuolabus (lo scuolabus, che arriva anche nei villaggi più piccini, mi ha salvato la vita!) e mi sono fatta gentilmente indicare dall’autista (Ryan, un ragazzo davvero carino dall’incomprensibile accento di Glasgow) quale autobus prendere per arrivare a Kilmartin. L’autobus in questione è quello diretto a Lochgilphead e la tratta è effettuata da West Coast Motors (orari qui): il bus scorre veloce lungo la stretta strada che attraversa boschi, costeggia laghi e si inerpica su per le colline. Ci si impiega più di un’ora a raggiungere il villaggio di Kilmartin, ma io chiedo di scendere prima perchè voglio approfittarne per visitare il vicino Carnasserie Castle. Continua a leggere “Kilmartin Glen – parte 1// Carnasserie Castle”

Quale mezzo scegliere per spostarsi in Scozia

In questo articolo voglio approfondire un tema che spesso, rispondendo alle domande di chi mi scrive in cerca di informazioni sulla Scozia, mi trovo a trattare: quale mezzo è meglio scegliere per spostarsi durante il proprio viaggio? Meglio l’auto o i mezzi pubblici sono efficenti? E per i più sportivi, ci sono piste ciclabili? Come si raggiungono le isole? Qui troverete tutte le info necessare per scegliere al meglio il vostro mezzo di trasporto, organizzare gli spostamenti in Scozia e godervi appieno il vostro viaggio! Buona lettura!

spazio

AUTOMOBILE

Non ci sono dubbi: l’automobile è il mezzo migliore per spostarsi in un viaggio in Scozia perchè garantisce piena libertà di movimento. Potete andare dove volete, fermarvi dove desiderate, fare millemila pause fotografiche durante il tragitto e soprattutto arrivare anche nelle zone più remote che con i mezzi pubblici non sarebbero accessibili o richiederebbero il triplo del tempo per essere raggiunte. Ci sono molte agenzie di noleggio auto ma fra tutte io vi consiglio Continua a leggere “Quale mezzo scegliere per spostarsi in Scozia”

In Scozia con Outlander!

Sono sicura che molti di voi si sono innamorati della Scozia guardando la bellissima serie tv “Outlander” o, ancor prima, leggendo i libri su cui è basata. Anch’io ho sognato con gli occhi a forma di cuore seguendo le avventure di Claire e Jamie Fraser e in occasione del mio secondo viaggio in terra caledone ho visitato ahimè solo una delle location della serie (ero ancora una novellina di Outlander!). In questo articolo voglio segnalarvi alcuni dei villaggi, aree e castelli usati per girare le scene della serie. Ma prima di iniziare…cos’è Outlander?

ols1_ka_dotcom_wallpaper_standard_1920x1440
Immagine promozionale di Outlander (fonte)

Outlander è una serie televisiva britannico-statunitense prodotta a partire dal 2014 che ha avuto un enorme successo in tutto il mondo e che è basata sui libri che la scrittrice americana Diana Gabaldon ha scritto, e sta tutt’ora scrivendo, dal 1991 in poi. Outlander racconta le vicende di Continua a leggere “In Scozia con Outlander!”

Loch Awe, tutto da scoprire

L’anno scorso ho passato un mese sulle sponde del Loch Awe, lavorando in una guesthouse e sono felice di averlo potuto conoscere bene. Ho davvero un bellissimo ricordo del lago: passeggiare sulle sue sponde, giocare con MacDuff, il mio amico a quattro zampe, osservare il passaggio cambiare e sbocciare in tarda primavera, il livello dell’acqua andare su e giù in base alla pioggia, scoprire ogni giorno un nuovo angolino, una nuova spiaggia di sassi, un nuovo albero dalle forme strane da fotografare. E poi spostarsi con il treno e con l’autobus per raggiungere altri punti del lago, sempre con il naso incollato al finestrino, per osservare lo specchio d’acqua fare capolino attraverso la vegetazione.

Loch Awe
MacDuff felice della passeggiata al lago

Continua a leggere “Loch Awe, tutto da scoprire”

Dove dormire in Scozia

La parte che preferisco durante l’organizzazione di un viaggio è la ricerca degli alloggi per la notte: mesi prima del viaggio inizio le mie lunghe e meticolose ricerche in internet, stilando una lista delle possibili accommodation e annotando prezzo, tipo di camera, servizi inclusi, particolarità della struttura. Poi inizio a togliere quelle che mi convincono meno, ad evidenziare di rosso quelle che invece mi piacciono di più, scegliendo infine quella adatta a me e che abbia un giusto rapporto tra qualità e prezzo. In questo articolo vi voglio dare dei suggerimenti su come e dove cercare l’alloggio perfetto per il vostro viaggio in Scozia! Iniziamo subito dai vari tipi di strutture…pronti?

B&B e GUESTHOUSE

img_3779
Roineabhal Guesthouse, vicino ad Oban, dove ho trascorso un intero mese

Continua a leggere “Dove dormire in Scozia”

I misteri della Rosslyn Chapel

Sicuramente molti di voi la conoscono come location del film “Il Codice da Vinci”, basato sul celebre romanzo di Dan Brown. La Rosslyn Chapel, che appare in alcune scene, si trova in Scozia, non lontana da Edimburgo, ed è caratterizzata da un’architettura elaborata e quanto meno misteriosa, con simboli e riferimenti massonici e legati all’ordine dei Templari. Le leggende che aleggiano attorno alla chiesa sono molte, ma la principale riguarda il Sacro Graal: sono molti infatti ad affermare che il mistico tesoro venne portato a Rosslyn, e qualcuno afferma che vi si trovi tutt’oggi, nascosto da qualche parte. Nonostante tutte le idee a favore e a sfavore di questa tesi, le teorie un pò troppo fantasiose che nel corso dei secoli sono state costruite attorno al mito di Rosslyn, la cappella rimane un luogo davvero misterioso che, ogni anno, attira moltissimi visitatori incuriositi da quell’aria esoterica che la caratterizza. All’interno della Cappella è vietato scattare fotografie quindi quelle che vedete in questo articolo sono tutte prese dal web.

evening202_75244381
(fonte)

Continua a leggere “I misteri della Rosslyn Chapel”