Edimburgo insolita: 8 angoli nascosti da visitare nella capitale scozzese

Cosa vi viene in mente se dico Edimburgo? Il Castello, Holyrood Palace, Calton Hill, il Royal Mile, Arthur’s Seat, il Dean Village: attrazioni turistiche classiche, i must see durante un viaggio nella frizzante capitale scozzese. C’è davvero l’imbarazzo della scelta sulle cose da fare in città e in questo articolo vi avevo già dato qualche idea. Oggi invece voglio suggerirvi alcuni angoli nascosti e poco frequenati (e pure gratuiti!) da visitare ad Edimburgo che sono andata a scovare durante il mio ultimo viaggio in Scozia: piccoli giardini defilati, cortili che rimandano indietro nel tempo e quartieri dai palazzi colorati. Venite con me a scoprire una insolita Edimburgo ?

Continua a leggere “Edimburgo insolita: 8 angoli nascosti da visitare nella capitale scozzese”

In Scozia da sola: il mio viaggio

E’ sempre difficile, dopo un viaggio, riuscire a raccontare le emozioni, le sensazioni, condividere i ricordi più belli e vividi. Sembra sempre di non riuscirci appieno, di dimenticare qualcosa, tralasciare qualche particolare. Il mio ultimo viaggio in Scozia, il quinto, è stata un’avventura intensa che si è conclusa solamente pochi giorni fa: dopo 10 giorni in viaggio sono già tornata alla normalità, alla solita routine di tutti i giorni, a pensare nostalgicamente ai luoghi visti ed esplorati. Ci sarà tempo di parlarvi nel dettaglio di tutte le mie tappe, ora però voglio raccontarvi di come è andata questa avventura in solitaria che non è stata la prima e non sarà sicuramente l’ultima!

Continua a leggere “In Scozia da sola: il mio viaggio”

10 musei da visitare ad Edimburgo

Se anche voi, come alla sottoscritta, piace dedicare un pò di tempo ai musei mentre visitate una grande città, ad Edimburgo avrete l’imbarazzo della scelta e decidersi sarà davvero difficile! Dalla scienza all’arte, dal modellismo alla chirurgia: qualunque sia il vostro interesse la capitale della Scozia ha il museo giusto per voi! Vi serve qualche idea? Ecco qui 10 musei da visitare nell’affascinante Edimburgo. Ed il bello è che la maggior parte è ad entrata gratuita!

spazio

National Museum of Scotland

Paese che vai, National Museum che trovi! E come tutti i musei nazionali, anche quello di Edimburgo spazia in moltissimi campi: il mondo naturale, arte e design, culture internazionali. Quello che mi è piaciuto di più è stato ovviamente lo spazio dedicato alla storia scozzese, davvero ben fatto e ricco di informazioni ed oggetti in esposizione. Non perdetevi il panorama dalla terrazza all’ultimo piano, per uno sguardo diverso sul castello e la Old Town! L’ingresso è gratuito.

Camera Obscura

Preparatevi ad entrare nel mondo delle illusioni! La Camera Obscura vi stupirà, non c’è dubbio! In cima al Royal Mile, a pochi passi dal castello, questo particolare museo è ospitato in un edificio a forma di torre, dalla cima della quale si ha un bel panorama sulla città, ed esiste ben dal 1835! Continua a leggere “10 musei da visitare ad Edimburgo”

Trasferirsi ad Edimburgo – L’esperienza di Stefano

Ho deciso di iniziare una serie di interviste a persone che, in un modo o nell’altro, sono particolarmene legate alla Scozia. Può essere un modo per condividere esperienze, idee e sensazioni e, per qualche lettore, prendere spunto e lanciarsi in progetti e sogni fin’ora tenuti in un cassetto. La prima persona a cui ho pensato è stato Stefano, che vive ad Edimburgo e che racconta con ironia la sua esperienza di “italiano in cerca di fortuna” – come si descrive lui – nel suo blog Scarpe Sciolte (lo trovate anche su facebook) e che gestisce con la sua famiglia la  The Shire Guesthouse. Buona lettura! spazio

Ciao Stefano! Raccontaci un po’ chi sei: da dove vieni, cosa facevi in Italia e poi…come mai la scelta di trasferirti all’estero?

Ciao Beatrice, grazie per avermi concesso questo piccolo spazio e grazie in anticipo anche a chi mi dedicherà la sua attenzione nel leggere la mia breve storia. Spero per voi che non vi stiate aspettando quelle storie “click bait” della serie “in-Italia-puliva-i-vetri-ai-semafori-spenti-e-in-Scozia-è-diventato-cardiochirurgo-neonatale” perché non è così che è andata. Purtroppo. Non che mi lamenti, ci mancherebbe, ma non credo che la mia personalissima storia sia di quelle che ti lasciano quel misto di invidia e incredulità tipica di quelle testimonianze che leggi sulle pagine facebook di certi quotidiani che hanno fatto del click bait una filosofia di vita. Non del tutto almeno. Siete quindi pronti a godervi una storia “come tante”? Io vi ho avvertito…
Allora partiamo a testa bassa e lasciatemi fare una piccola introduzione:
Nasco a metà degli anni ‘80 in un paesino nelle dolci campagne di Roma Nord e, tralasciando tutta la parte che và dallo stato infantile alla pubertà, mi ritrovo a quasi 25 anni con una Laurea in Biologia e genetica molecolare, un diploma di perito chimico e parecchi anni passati a smanettare sui PC. Avete presente l’amico “nerd” che vi metteva le mani sul pc quando facevate i casini con Napster o Emule? Ecco quello ero io. Questo per dire che subito dopo la laurea avevo due scelte Continua a leggere “Trasferirsi ad Edimburgo – L’esperienza di Stefano”

Hogmanay, il benvenuto al nuovo anno

Hogmanay è il termine scozzese che indica l’ultimo giorno dell’anno e che viene celebrato come solo in Scozia sanno fare: festa, musica, eventi e festa (l’ho già detto?!). Si sa, per gli scozzesi ogni scusa è buona per festeggiare ma il capodanno è davvero molto sentito e si celebra in grande in ogni parte del Paese. La festa ha origini pagane e in passato coincideva con il solstizio d’inverno celebrato dai norreni, ma le sue radici affondono anche nel Samhain della cultura gaelica e nello Yule dei vichinghi. Era la festività più importante dell’anno, anche perche il Natale non venne celebrato come festività in Scozia  per più di 400 anni, dalla Riforma Protestante del XVII secolo al 1950.

2014-homecoming-hogmanay-firework-thistles-at-edinburghs-hogmanay-torchlight-procession-c-grant-ritchie-real-edinburgh-2
Edimburgo vestita a festa (fonte)

Continua a leggere “Hogmanay, il benvenuto al nuovo anno”