Isola di Skye: Elgol, il villaggio più remoto dell’isola

L’isola di Skye è sicuramente l’isola più visitata ed amata della Scozia: vi ho già parlato delle cose da non perdere secondo me, della magnifica Trotternish Peninsula e vi ho lasciato alcuni consigli deller visitarla al meglio. Skye è super gettonata e, soprattutto in estate, i turisti la inondano arrivando a frotte e facendole perdere parte della sua magia. Ma c’è un minuscolo villaggio nella parte più meridionale dell’Isola che mantiene un fascino isolato e solitario: Elgol, quattro case, una scuola, una spiaggia di ciottoli e una magnifica vista sui monti Cuillin. Venite con me, andiamo a scoprirlo assieme! Continua a leggere “Isola di Skye: Elgol, il villaggio più remoto dell’isola”

La magia di Neist Point – Isola di Skye

Venerdì 15 maggio 2015

Il 2015 è stato l’anno del mio primo vero on the road in Scozia in compagnia del mio papà. Quel venerdì 15 maggio ci trovavamo su Skye e la tabella di marcia della giornata era fittissima di luoghi da esplorare. Il meteo però, ahimè, non è stato clemente  e abbiamo beccato una pessima giornata caratterizzata da una pioggia torrenziale e nubi scure e basse a coprire l’orizzonte. Davvero un peccato, perchè volevo proprio in quella giornata esplorare il faro di Neist Point, dopo averlo ammirato su fotografie e riviste per molto tempo. Dopo vari cambi di programma, abbiamo deciso di visitare altre zone: le Fairy Pools, la Talisker Bay, la Talisker Distillery..con la speranza di un migliorante nel meteo. Niente da fare, alle 19.30, rassegnati, siamo andati a cena al Dunvegan Hotel (mi ricordo ancora che stavo mangiando un buonissimo fish&chips) quando, magicamente….la pioggia è cessata e nel giro di 5 minuti le nubi si sono spostate facendo uscire il sole!

isle of skye
Gli unici 5 minuti della giornata in cui non ha piovuto a dirotto!

Increduli ci siamo guardati, abbiamo pagato il conto in tempo zero e ci siamo fiondati alla nostra guesthouse a prendere l’auto e la macchina fotografica. Continua a leggere “La magia di Neist Point – Isola di Skye”

Fairy Pools, le piscine delle fate – Isola di Skye

Leggendo il blog vi sarete di certo accorti della quantità enorme di luoghi che gli scozzesi ritengono magici, fatati. Uno di questi posti incantati si trova sull’Isola di Skye e sono le cosiddette Fairy Pools, le piscine delle fate. Visitando questo angolo di Scozia si può comprendere pienamente il perchè di queste strane credenze soprannaturali: lungo il corso del fiume Brittle, che scorre in una valle circondata dalle montagne a sud di Portee, poco distante dalla Talisker Bay, si è creata una serie di piccoli laghetti, di piscine naturali, caratterizzate dall’incredibile trasparenza dell’acqua, così pura e cristallina da apparire adirittura azzurra. Continua a leggere “Fairy Pools, le piscine delle fate – Isola di Skye”

Claigan Coral Beach, Isle of Skye

CLAIGANCORALBEACH

 Arrivi in Scozia convinta di trovare solo boschi e immense brughiere coperte d’erica e invece ti imbatti in luoghi che ti lasciano letterlalmente a bocca aperta. Dopo quella di Camusdarach, sulla Road to the Isles, un’altra spiaggia che mi ha fatta innamorare è stata la Claigan Coral Beach, sull’Isola di Skye. Le foto non rendono perfettamente l’idea della bellezza di questo luogo fuori dal mondo, disperso nella Waternish Peninsula, nel nord dell’isola.

Claigan Coral Beach

La si raggiunge percorrendo un sentiero che parte da Claigan, che chiamare villaggio è troppo, perchè si tratta davvero di una manciata di casette immerse nel verde. Lasciata la macchina nell’apposito parcheggio ci si incammina costeggiando il Loch Dunvegan che, più a nord, diventa mare aperto. Si attraversano alcuni vecchi muretti di sassi e si passa accanto al rudere di un’antica abitazione. Chissà chi ci viveva qui, a due passi dalla spiaggia, a due passi da questo luogo magnifico! Ancora un’ultimo pezzo in salita ed ecco che ci siamo: davanti a noi una spettacolare mezzaluna bianca, in contasto con l’erba verde e l’acqua azzurra del mare. Continua a leggere “Claigan Coral Beach, Isle of Skye”

Esplorando la Trotternish Peninsula – Isola di Skye

Trotternish Peninsula

 

La parte più bella, più visitata e più amata dell’Isola di Skye è senza ombra di dubbio la Trotternish Peninsula che si trova nel Nord Est dell’isola, appena sopra Portree. Si tratta di una zona verdissima, con un paesaggio costiero mozzafiato e con moltissime attrazioni naturali tutte da scoprire. Esplorarla è molto comodo: partendo da Portree, centro abitato più grande di Skye, si può percorrere l’intera costa della Trotternish Peninsula e ci si può spingere anche nell’entroterra, sulla strada che si arrampica nella catena montuosa del Quiraing. Come in molte altre zone dell’Isola, anche qui vi ritroverete a percorrere le caratteristiche Single Track Roads, stradine strette ad una sola corsia dove, per far passare le macchine proveninenti dal senso di marcia opposto, dovrete scansarvi in apposite piazzole posizionate regolarmente sul ciglio stradale. Il panorama dalle strade della Trotternish Peninsula è sempre magnifico, con il mare blu profondo a fare da cornice ad un ambiente incredibilmente verde dove a farvi compagnia saranno principalmente le pecore. Ma andiamo con ordine e vediamo le principali tappe proveniendo da Portree e procedendo in senso orario. Continua a leggere “Esplorando la Trotternish Peninsula – Isola di Skye”

Consigli per un viaggio sull’Isola di Skye

La maggior parte delle persone che visita la Scozia è attratta dall’Isola di Skye, della quale ho già parlato qui . Ecco alcuni consigli per organizzare al meglio il vostro soggiorno sull’Isola!

Dedicateci il giusto tempo

Sono una fan dei viaggi rilassati, fatti con calma. Per questo, quando qualcuno mi dice di avere in mente di visitare Skye in una giornata, mi sale l’ansia! Skye, nonostante l’apparenza, è un’isola estesa e soprattutto lenta da girare per via delle single track road, le caratteristiche stradine a una sola corsia dove occorre scansarsi in apposite piazzole laterali per permettere ai veicoli provenienti dal senso di marcia opposto di passare. Ci sono moltissime cose da vedere, luoghi storici da visitare, bellezze naturali da scoprire ed è impossibie, assolutamente assurdo, pensare di dedicarci solamente una giornata. L’Isola di Skye è a tutti gli effetti una Scozia a sè, così diversa dalla mainland e con un fascino completamente differente. Il tempo minimo edindispensabile per visitarla, secondo me, sarebbero 2 o 3 giorni. Continua a leggere “Consigli per un viaggio sull’Isola di Skye”

L’Isola di Skye, l’altra faccia della Scozia

Skye

La maggior parte delle persone che hanno viaggiato lungo la Scozia rimane affascinata, se non innamorata, dall’Isola di Skye: quest’isola offre dei paesaggi naturalistici mozzafiato e soprattutto molto vari tanto che sembra davvero di trovarsi in un mondo completamente a sè, così diverso dalla Scozia della mainland. Basta solo il nome ad evocare un ambiente pacifico, piacevole…magico: secondo la teoria più diffusa, Skye deriva dal termine celtico skitis che significa ‘alato’ e fa riferimento alla particolare forma geografica dell’Isola e delle sue molte penisole che sembrano delle ali. Continua a leggere “L’Isola di Skye, l’altra faccia della Scozia”