Mare e Castelli: un viaggio in Scozia tra Aberdeenshire, Fife ed East Lothian

Eccomi tornata dal tanto atteso viaggio in Scozia! Mi servirà un bel pò di tempo per mettere ordine tra le migliaia di foto scattate ma soprattutto tra le emozioni vissute: questo è stato senza ombra di dubbio il più bel viaggio in Scozia che io abbia mai fatto! Ho visitato due regioni magnifiche che mi hanno confermato il fascino e la ricchezza storica e culturale della costa orientale scozzese che da alcuni anni mancavo di visitare ma soprattutto sono stata davvero benedetta da giornate di bel tempo quasi estivo, con il vento ma con un bellissimo sole tiepido che mi ha accompagnata per tutta la durata del viaggio (ho beccato pioggia solo una mattina e un’oretta l’ultimo pomeriggio, che fortuna!). Dopo i 10 giorni grigissimi dello scorso anno, non mi è sembrato quasi vero! Con calma, durante l’inverno, vi parlerò di tutti i luoghi che ho visitato, ora però voglio raccontarvi come è andato questo splendido viaggio che ho vissuto parte in gruppo e parte in solitaria.

spazio

La prima parte del viaggio è stata dedicata alla scoperta dell’Aberdeenshire Castle Trail e per l’occasione sono stata ospite di Francesca di Scozia Viaggi con la quale abbiamo pensato di esplorare questa zona ancora poco conosciuta della Nazione. Abbiamo viaggiato su un comodo pullmino con un gruppo composto da 15 persone da tutta Italia (tutte donne, solo due maschietti 🙂 ) con le quali è stato davvero un piacere viaggiare! Il tempo è davvero volato, tra castelli, villaggi…  e tanta allegria! Una bellissima compagnia che mi ha decisamente fatto ricredere sui viaggi di gruppo!

Scozia Viaggi Edimburgo
Eccoci tutti assieme al Dean Village di Edimburgo

 

Nonostante il passaggio della tempesta Ali (che fortunatamente noi provenienti dall’aeroporto di Bergamo siamo riusciti ad evitare per un pelo) siamo giunte sane e salve ad Edimburgo, da dove è iniziato il nostro viaggio. Nei tre giorni successivi abbiamo esplorato l’Aberdeenshire, visitando (alcuni solo esternamente, altri anche all’interno) Dunnottar Castle, Drum Castle, Castle Fraser, Huntly Castle, Kildrummy Castle e Craigievar Castle: un sacco di castelli insomma, ma tutti unici nel loro genere e con dei magnifici giardini che iniziavano a colorarsi dei primi colori autunnali. Dunnottar Castle si è assolutamente riconfermato come il mio castello preferito in Scozia! Tra gli altri, mi sono piaciuti particolarmente Castle Fraser con tutte le sue torrette e Craigievar Castle, dal bel color rosa pastello!

Craigievar_Castle_BeatriceRoat
Craigievar Castle, dalla sua particolare tinta rosa

Era in programma anche Loch Leven Castle, quello che più mi ispirava e del quale con più ansia attendevo la visita, ma purtroppo a causa di danneggiamenti al pontile di attracco delle barche il castello era chiuso. Che tristezza! Abbiamo però trovato una validissima alternativa: ci siamo spostate nella vicina Falkland, un villaggio davvero delizioso dove abbiamo visitato il Palazzo e passeggiato tra le viuzze illuminate da una bellissima luce. Falkland è stata una delle loation della fortunata serie Tv Outlander, così come il villaggio che abbiamo visitato successivamente, Culross. Culross è, se possibile, ancora più carino di Falkland, con tutti i suoi cottage dalle porticine colorate, il palazzo che spicca giallo nella piazza principale, l’affascinante abbazia circondata dal cimitero e le belle vedute sul mare.

culross_BeatriceRoat
Alcuni dei pittoreschi cottage nel villaggio di Culross

Dopo quattro giorni ho salutato i miei compagni di viaggio e mi sono spostata verso l’East Neuk of Fife: avevo una altissima aspettativa che è stata addirittura superata dalla bellezza di questo angolo di Scozia che è automaticamente diventato anche il mio preferito! Che incanto, che splendore, che colori! Avevo messo in programma di passare ben tre intere giornate qui perchè volevo godermi appieno l’atmosfera di questi piccoli villaggi di pescatori. Ho percorso una piccolissima parte del Fife Coastal Path partendo da Elie e proseguendo verso Saint Monans (dove ho pernottato), Pittenweem, Anstruther (dove ho pernottato) e infine Crail (ultimo pernottamento in zona).

Elie_BeatriceRoat
Sarei rimasta delle ore ad osservare la magnifica luce al piccolo faro di Elie!

Ho visitato in tre giorni quello che di solito i turisti vedono in mezza giornata, e ne è valsa davvero la pena! Le poche ore di camminata giornaliera tra un villaggio all’altro (massimo 1h30) diventavano 5 perchè mi fermavo ad ogni curva a scattare qualche foto, a sedermi su una panchina godendomi il paesaggio, il profumo e il rumore del mare. Ho avuto tempo per scovare tearoom carinissime, osservare i pescatori rientrare al porto con il pescato del giorno, esplorare per bene i villaggi con le loro viuzze strette che sembravano tuffarsi nel mare. E, come ho già detto, sono stata fortunatissima perchè ho trovato sempre il sole con temperature incredibilmene tiepide e colori magnifici in cielo, nel mare e nei villaggi. Tre giorni fantastici, rilassati, lenti, durante i quali avevo tutto il tempo che volevo per fare ciò che volevo. La perfezione!

Saint_Monans_BeatriceRoat
Non è delizioso? Questa è Saint Monans, il villaggio che più mi è piaciuto!

Dopo questa magnifica avventura nell’East Neuk of Fife sono rientrata verso Edimburgo ma dedicando la giornata a due importanti cittadine del Fife. Ho trascorso il mattino a Saint Andrews, che avevo già visto alcuni anni fa ma dove ho scoperto nuovi bellissimi angoli come le Università e le belle spiagge. Ho beccato proprio la giornata dell’Open Day Universitario e quindi c’erano tantissimi studenti in toga rossa un giro per la città che era colorata e allegra come non mai. Nel pomeriggio mi sono poi spostata a Dunfermline, una nuova bella scoperta, con il bel centro storico e l’imponente cattedrale dove è sepolto Re Robert Bruce. Ho visitato anche il vicino Palazzo e poi ho fatto una passeggiata al Pittencrieff Park che ho trovato davvero fantastico: moltissimi sentieri, giardinetti, un sacco di ambienti naturali tutti diversi tra loro e scoiattoli ciccioni ovunque! Chissà che splendore in primavera!

Saint_Andrews_BeatriceRoat
La magnifica cattedrale di Saint Andrews

L’ultima intera giornata l’ho trascorsa esplorando una piccola parte dell’East Lothian, regione ad Est della capitale, assieme a Laura di Scozia Viaggi. Con il treno abbiamo raggiunto prima Dunbar, dove abbiamo fatto un giretto al porto con i resti dell’antico castello e lungo il sentiero costiero che conduce a Belhaven Bay. In autobus poi ci siamo spostate al vicino Tantallon Castle, ma prima ci siamo fermate a fare una passeggiata alla Seacliff Beach, bellissima nonostante il cielo, proprio in quel momento, abbia deciso di annuvolarsi. Sotto l’acquazzone abbiamo visitato il castello e poi ci siamo spostate a North Berwick, dove è spuntato di nuovo il sole. Incredibile il meteo scozzese! North Berwick è veramente una bella cittadina con spiagge, passeggiate e campi da golf, davvero molto piacevole!

TantallonCastle_BeatriceRoat
Tantallon Castle e Bass Rock, in un classico ma bellissimo colpo d’occhio!

E così, con una super spesa mattutina di biscotti, tea e fudge da riportare a casa come scorta per la nostalgia, si è concluso il mio sesto viaggio in Scozia. Un viaggio che, vi ho già detto, più di tutti mi ha regalato grandissime emozioni e mi ha riempito gli occhi di bellezza ed il cuore di gioia! Non vedo l’ora di parlarvi di ogni singolo posto che ho visitato, ho un sacco di cose da dirvi e ancora più foto da mostrarvi!

IMG-20180922-WA0014
Io e Carlotta durante il nostro tour dell’Aberdeenshire. Quando si dice fotografare qualunque cosa 🙂

DOVE HO DORMITO

Ecco le strutture presso le quali ho alloggiato, dove mi sono trovata molto bene e che quindi vi consiglio di tenere in considerazione per i vostri viaggi:

  • Edimburgo: The Baxter Hostel: un ostello bellissimo, nuovo, piccolo ed accogliente. Dormitori misti o femminili, bagni in comune, colazione compresa nel prezzo! Di questo ostello vi parlerò in un articolo, vale davvero la pena di soffermarsi a raccontare un pò la sua storia e a descrivere la sua bellezza!
  • Blairgowrie: Ivybank Lodge: il più bel b&b in cui io sia mai stata, elegante, raffinato, con un tocco davvero scottish. Le camere sono fantastiche e dotate di ogni confort (c’è anche la macchinetta per l’espresso!), la colazione è paradisiaca (provate il french toast con banana e salsa toffee!) e il salotto per gli ospiti sembra uscito da un film. Questo ve lo dovete assolutamente segnare!
  • Saint Monans (Fife): Airbnb di Fiona: ogni tanto mi piace provare anche un airbnb e il mio soggiorno a casa di Fiona, nel più bel villaggio dell’East Neuk of Fife, è stato molto piacevole. Camera confortevole e con tutto il necessario, bagno ad uso proprio, colazione super abbondante.
  • Anstruther (Fife): Lahloo b&b: accoglienza, pulizia, confort sono le parole d’ordine di questo meraviglioso b&b gestito da Jean, che accoglie i suoi ospiti con calore ed allegria. La mia camera era deliziosa ed elegante, sembrava la cameretta di una principessa!
  • Crail (Fife): Colstoncraig b&b: una camera piccola ma confortevole a due passi dal piccolo porticciolo di Crail. I padroni di casa sono estremamente gentili e disponbili, tanto da avermi addirittura dato un passaggio in auto fino a Saint Andrews il giorno della mia partenza!

Durante il viaggio ho soggiornato anche in tre Hotel della catena Travelodge ma non tutti sono stati all’altezza delle mie aspettative. Bellissimo quello di Edimburgo St. Mary’s Street, nuovo, centrale, con camere pulitissime e un’ottima colazione. Così così quello di Aberdeen Bridge Street, già più vecchiotto e meno pulito. Bocciatissimo invece quello di Edimburgo Learmonth, con camere buie, vuote e soprattutto abbastanza sporche.

IMG_9139
La mia bellissima camera al Lahloo b&b di Anstruther

DOVE HO MANGIATO

Voglio anche suggerirvi alcuni posti dove ho mangiato bene:

  • Edimburgo, Byron Proper Burgers (North Bridge), locale moderno ed accogliente dove gustare un buonissimo hamburger o qualche snack sfizioso.
  • Edimburgo, Usquabae (Hope Street), whisky bar e ristorante, offre un’atmosfera rilassata e personale cordialissimo. Ottimo l’antipasto col formaggino di capra.
  • Edimburgo, Pibroch Scottish Restaurant (Holyrood Road), a conduzione familiare, propone piatti tipici scozzesi, prezzi un pò sopra la media ma tutto delizioso!
  • Garlogie, Garlogie Inn: una tipica locanda scozzese, a conduzione familiare e dispersa nel bel mezzo del nulla, che offre piatti gustosi ed economici.
  • Aberdeen, Old Blackfriars: un pub nel cuore di Aberdeen dove gustare burgers e fish and chips e bere dell’ottima birra accompagnati da della buona musica.
  • Alford, Alford Bistro: un delizioso localino che dovete assolutamente provare se passate da queste parti. Cibo ottimo e dolci super golosi. L’ambiente è davvero molto particolare, vintage ed accogliente!
  • St. Monans, The diving gannet: il luogo ideale per un delizioso afternoon tea o per un caffè, una cioccolata calda, una fetta di torta e un dolcetto!
  • Pittenweem, Cocoa Tree Cafè: profumo di cioccolato e spezie e deliziosi piatti genuini e salutari. Provate la goat cheese salad, deliziosa!
  • Anstruther, Anstruther Fish Bar: il famosissimo e pluripremiato fish and chips di Anstruther che ho trovato buono e leggero, ma non eccezionale.
  • Crail, Crail Harbour Gallery and Tearoom: una deliziosa tearoom in un edificio storico presso il porto, una vista mozzafiato sul mare e torte buonissime!
  • Crail, The Golf Hotel: un ristorante senza infamia e senza lode, ma a Crail non c’è moltissima scelta in effetti. Il cibo era buono e c’è la possibilità di avere anche le mezze porzioni, cosa che ho trovato davvero geniale!
BeatriceRoat_Scotland_Breakfast
Una colazione deliziosa all’ Ivybank Lodge di Blairgowrie

RINGRAZIAMENTI

Voglio ringraziare dal profondo del mio cuore Scozia Viaggi per questa magnifica opportunità: viaggiare con Francesca e con tutto il gruppo è stato magnifico e i luoghi che abbiamo visitato splendidi! Complimenti per l’organizzazione del viaggio, studiato nei minimi dettagli, e per aver scovato deliziosi localini dove pranzare e cenare!

Grazie al National Trust for Scotland per avermi permesso di visitare gratuitamente le loro proprietà: castelli e palazzi sono sempre impeccabili e curati alla perfezione e le persone che ci lavorano gentili e preparate.

Grazie anche a Sarah e a tutto lo staff del The Baxter Hostel di Edimburgo per l’accoglienza e per un perfetto soggiorno nella capitale. Non sarà certamente l’ultima volta che soggiorno in questo magnifico e colorato ostello!

BeatriceRoat_Elie
Alla Lady’s Tower di Elie, durante il più caldo pomeriggio nell’East Neuk!

13 pensieri riguardo “Mare e Castelli: un viaggio in Scozia tra Aberdeenshire, Fife ed East Lothian

  1. Ben tornata… Io un giorno sono riuscito , in solo quel giorno, a scattare 1000 foto, e ne ho una cifra enorme (basta guardare il profilo instagram per capire che sono un compulsivo e amante delle foto…)… che dire! Buon lavoro… Le foto sono ricordi indelebili e ci aiutano a ricordare…. Bentornata cara 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.