Personaggi: COINNEACH ODHAR & THE SIGHT

Kenneth MacKenzie, conosciuto anche come Coinneach Odhar o The Brahan Seer fu il più famoso e rispettato chiaroveggente scozzese. Le sue profezie si sono dimostrate veritiere, alcune si sono avverate in passato ed altre devono ancora realizzarsi ma sono tenute ancora oggi in grande considerazione dalla popolazione della Highland. Poiché non c’è nessuna testimonianza storica scritta e il primo libro che parla della sua storia fu pubblicato solo nel tardo XIX secolo ad opera di Alexander MacKenzie, la sua esistenza rimane tutt’ora un mistero. Prima della pubblicazione la storia di Kenneth era trasmessa solo oralmente quindi, oltre al dubbio se egli sia o meno realmente esistito, non si può nemmeno sapere con certezza se le sue profezie siano autentiche o se siano state inventate a posteriori.

STORIA

Coinneach-Odhar

Nato apparentemente agli inizi del XVII secolo a Uig, sull’Isola di Lewis nelle Ebridi Esterne, Coinneach ha vissuto la maggior parte della sua vita nei pressi del Loch Ussie, vicino a Dingwall nel Ross-shire, lavorando presso la Brahan Estate, sede del Clan Seafoth (ramo dei MacKenzie). La leggenda narra che ottenne la capacità di avere visioni ancora da bambino, grazie a sua madre. La donna si trovava, una notte, a pascolare la sua mandria nei pressi di un cimitero, e vide il fantasma di una giovane ragazza uscire dalla sua tomba. Incuriosita, la donna decise di mettere un bastone di traverso sopra la tombab vuota, cosicchè il fantasma non potesse rientrarvi. Quando la principessa ritornò la donna le chiese chi fosse: era una principessa figlia di un re, annegata in Norvegia e il cui corpo fu trasportato dalla corrente e ripescato sulle sponde dell’Isola di Lewis. Finita la spiegazione, il fantasma chiede di poter tornare nella propria tomba e la donna, come pegno per averla lasciata passare, chiese una ricompensa: il dono della seconda vista per suo figlio. Il giorno dopo il giovane Kenneth trovò una piccola pietra rotonda con un foro al centro, attraverso il quale, da quel giorno in poi, egli guardava per avere le visioni.

La capacità di vedere il futuro tuttavia costò a Coinneach Odhar la vita. Famoso e largamente conosciuto per la sua dote, venne un giorno convocato dalla contessa Seafoth che voleva sapere come mai suo marito, che si era recato in Francia per affari, si tratteneva così a lungo lontano da casa. A malincuore Kenneth le raccontò la sua visione: il conte stava bene ma la stava tradendo con una giovane dama francese. La contessa andò su tutte le furie e lo condannò a morte. Il Brahan Seer venne bruciato vivo in un barile di pece a Chanonry Point, vicino a Fortrose nella zona conosciuta come Black Isle. Prima di morire riuscì a lanciare un’ultima, terribile maledizione profetica: la casata Seafoth negli anni a venire si sarebbe estinta. E così accadde. Nel 1815 Francis MacKenzie of Seafoth morì senza lasciare eredi decretando definitivamente il declino della casata. Putroppo non esiste alcuna documentazione scritta sulla vita del Seer. Un Coinneach Odhar appare in alcuni documenti giuridici cento anni prima: nel 1577 un “incantatore” con quel nome fu coinvolto in un complotto per uccidere gli eredi del Clan Munro, a Foulis, Easter Ross. Non si conoscono i dettagli su ciò che gli toccò ma probabilmente, vista la pena prevista per quel reato all’epoca, venne giustiziato a Fortrose poiché Foulis si trovava sotto quella giurisdizione. Tutto ciò coinciderebbe con il luogo della morte del Coinneach Odhar del XVII secolo. Secondo il Dottor Alex Shuterland dell’Università di Aberdeen, il mito del Brahan Seer potrebbe avere origine proprio da questa figura.

Una pietra commemorativa si trova a Chanonry Point recante la scritta:

La pietra commemora il leggendario Coinneach Odhar, meglio conosciuto come Brahan Seer. Molte delle sue profezie si sono avverate e la tradizione vuole che la sua morte prematura avvenuta facendolo bruciare vivo in un barile di pece sia avvenuta a seguito della sua ultima profezia sul destino della Casa Seaforth.

Chanonry Point brahan seer memorial

LA SECONDA VISTA

La capacità di avere visioni e di vedere non solo in questo mondo ma anche, nello stesso momento, in un altro, è detta second sight o two sights, seconda vista (in gaelico scozzese an da Shealladh, in irlandese Taish). È una percezione extrasensoriale, la capacità di percepire cose non presenti ai sensi grazie alla quale una persona acquisisce informazioni sottoforma di visioni riguardanti eventi futuri prima che accadano (precognition) o che stanno accadendo in luoghi lontani (remote viewing). Chi ha questa capacità si chiama seer, letteralmente “vedente”, colui che vede. In Scozia la second sight non è mai stata considerata stregoneria ma piuttosto come una maledizione. Martin Martin descriveva questa capacità nel suo libro, “Description of the Western Islands of Scotland” pubblicato nel 1703 del quale potete trovare una descrizione qui. Se al giorno d’oggi la second sight ci sembra una cosa fantascientifica, all’epoca era tenuta molto in considerazione ed erano molte le persone che dicevano di avere effettivamente la vista.

brahan seer
PROFEZIE AVVERATE

“Oh Drumossie Moor, il mio cuore si spezza per te, perché il giorno verrà in cui i tuoi neri campi selvaggi fioriranno del miglior sangue delle Highlands. Io prego Dio di non essere risparmiato per vedere quel giorno, perché sarà terribile e spaventoso. Teste strappate dal busto giacciono nell’erica; braccia e gambe sono tagliate dai corpi e disperse; la pietà abbandona gli uomini che si gettano come belve, fratello contro fratello. Giacche rosse inzuppate di sangue io vedo, fino a sembrar nere; un rosso fiume di sangue affoga il fiore dei Clan. Il rombo di grandi cannoni accompagna i morti all’inferno, il pianto dei vivi si leva nelle valli. Giovani levano la mano contro giovani, uomini maturi spingono la spada nel cuore dei loro vicini. Oh Dio, oh Culloden, io sto morendo con i tuoi morti, io sto gemendo con i tuoi feriti. Che io possa morire, oh che io possa morire prima che venga quel giorno.”
Queste parole profetiche furono pronunciate il 18 marzo 1662, quasi cento anni prima della battaglia di Culloden (1746) da Coinneach Odhar. La visione avvenne come al solito, improvvisamente ed involontariamente, mentre il Brahan Seer passava a cavallo per Drumossie Moor, la brughiera dove in seguito venne combattuta la battaglia. Il suo accompagnatore, il dottor Andrew Beaton che studiava il fenomeno della seconda vista, annotò nel suo diario che Kenneth, dopo essere caduto all’improvviso da cavallo, iniziò con sguardo perso a parlare, pronunciando la fatidica profezia. Beaton aggiunse anche che “Mi fece vedere ciò che egli vedeva; le nubi spettrali che calavano giù dalle alture presero la forma del fumo di migliaia di cannoni. Potevo persino sentire le grida dei feriti. Come MacKenzie, anch’io pregai perché la mia vita non si prolungasse fino a vedere quel giorno. Dopo questa esperienza, non mi sono più sentito di proporre altri esperimenti, né lo ha fatto lui”.

Questa è la più celebre tra le profezie del seer. Molte altre si sono avverate nel corso degli anni, eccone alcune:

“One day ships will sail round the back of Tomnahurich Hill”. Tomnahurich Hill è una collina che si trova nei pressi dell’odierna Inverness. Coinneach affermò che un giorno le barche avrebbero potuto navigare dietro la collina (all’epoca era già possibile navigare davanti alla collina, nel fiume Ness) ed in effetti questa profezia si realizzò con la costruzione, nella prima metà di XIX secolo, del Caledonian Canal.

Coinneach parlò di “great black, bridle less horses, belching fire and steam, drawing lines of carriages through the glens”, grandi cavalli neri senza briglie, che esalano fuoco e vapore e che tracciano linee di trasporto attraverso i Glen. Più di 200 anni dopo, venne costruita la prima linea ferroviaria attraverso le Highlands.

“A black rain will bring riches to Aberdeen”, una pioggia nera porterà ricchezze ad Aberdeen. E fu scoperto il petrolio nel mare del Nord.

Il seer parlò anche di quando la Scozia avrebbe avuto di nuovo il proprio Parlamento. “Questo accadrà” disse “solo quando un uomo potrà camminare senza bagnarsi i piedi dall’Inghilterra alla Francia”. Alla costruzione del Tunnel sotto la Manica a nel 1994 seguì, l’anno successivo, l’apertura del primo Parlamento Scozzese dal 1707.

Riferendosi ad un posto lontano da mare, laghi o fiumi, egli affermò che una nave avrebbe ancorato là, un giorno. “A village with four churches will get another spire, and a ship will come from the sky and moor at it”. Un villaggio con quattro chiese avrà un’altra guglia, ed una nave arriverà dal cielo e attraccherà là. Questo accadde nel 1932, quando un dirigibile (in inglese airship) effettuò un atterraggio di emergenza e si impigliò nella guglia della nuova chiesa (purtroppo non sono riuscita a scoprire di che villaggio si trattasse).

Coinneach predisse che, il giorno in cui ci sarebbero stati cinque ponti sul fiume Ness ad inverness, nel mondo si sarebbe diffuso il caos. Nell’agosto del 1939 sul fiume c’erano effettivamente cinque ponti, ed il primo di settembre dello stesso anno Hitler invase la Polonia. Disse anche che, se mai ci saranno nove ponti, allora ci saranno anche fuoco, sangue e calamità: il nono ponte fu costruito nel 1987 e nel 1988 ci fu il disastro del Piper Alpha, un tragico incendio su di una piattaforma petrolifera nel Mare del Nord al largo delle coste di Aberdeen.

“The sheep shall eat the men”, le pecore mangeranno l’uomo. Questo effettivamente avvenne dopo la battaglia di Culloden, quando con le cosiddette Clearances moltissime famiglie vennero spostate o fatte emigrare per far spazio agli allevamenti di pecore.

Brahan-Seer-Main
PROFEZIE NON AVVERATE

Accanto a quelle che si sono rivelate veritiere, ci sono anche delle profezie di Coinneach Odhar che non si sono tutt’oggi avverate. La più celebre è quella che parla di una pietra celtica, la Eagle Stone che si trova a Strathpeffer, nel Ross-shire. Il seer aveva affermato che se fosse caduta per tre volte allora il vicino Loch Ussie avrebbe allagato la valle sottostante e le navi avrebbero potuto raggiungere il villaggio di Strathpeffer. La pietra è caduta fin’ora due volte: oggi è stata rinforzata e bloccata con del calcestruzzo, a prova di caduta. Un’altra profezia che riguarda un’inondazione è quella che annuncia l’uscita dagli argini di un Loch vicino a Beauly, che spazzerà via il villaggio. Parlando di grandi rivoluzioni che succederanno in Scozia, Coinneach affermava che “quando il fiume Beauly si seccherà tre volte e un salmone con conchiglie al posto delle scaglie (probabilmente uno storione reale) verrà catturato nel letto del fiume, verrà un tempo di grandi prove”: la profezia si è avverata solo in parte, perché il corso d’acqua si è già prosciugato per due volte, l’ultima nel 1826, e uno storione di nove piedi di lunghezza è stato pescato nell’estuario del fiume.
Ci sono poi delle macabre preofezie: “Verrà il giorno in cui vi saranno così tante terribili persecuzioni e spargimento di sangue nella contea di Sutherland, che le persone potranno guadare il fiume Oykel senza bagnarsi i piedi, camminando sui corpi dei morti”; “verrà il giorno in cui un corvo, vestito di plaid e bonnet (tipico cappello scozzese), berrà molto sangue umano sul monte ‘Fionn-bheinn’, tre volte al giorno, per tre giorni consecutivi”; “una sanguinosa battaglia sarà combattuta a Ault-nan-Torcan, su Lewis. Si svolgerà davvero, anche se forse in un periodo lontano da ora, e porterà dolore alle madri dei lattanti (?). Il padrone di casa sconfitto continuerà ad essere sgominato finchè non raggiungerà Ard-a-chaolais (un luogo vicino a Ault-nan-Torcan) e là la spada compirà una terribile devastazione.”; “verrà il giorno in cui un Laird (lord) di Tulloch ucciderà consecutivamente quattro delle sue mogli ma la quinta ucciderà invece lui”; “Una grave battaglia sarà combattuta ad Ardelve, vicino a Lochalsh, e il massacro sarà così grande che la gente potrà attraversare lo stretto con il traghetto navigando su corpi di uomini morti. La battaglia giungerà a una conclusione grazie ad un potente uomo e ai suoi cinque figli che giungeranno dal distretto di Strath”;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...