Esplorando Alloway, tra storie di streghe e le poesie di Robert Burns

Il tour dell’Ayrshire con Rabbie’s al quale ho partecipato il mese scorso mi ha portata in alcuni magnfici angoli a sud di Glasgow che ancora non conoscevo. Dopo aver visitato Dunure Castle e Culzean Castle ci siamo spostati ad Alloway, piccolo villaggio famoso per aver dato i natali al celebre poeta scozzese Robert Burns, bardo nazionale molto amato dai connazionali ed autore di ballate, canzoni, satire e poesie.

Robert Burns
Ritratto di Robert Burns, esposto al Robert Burns Birthplace Museum, Alloway.

Robert Burns nacque nel 1579 nel piccolo villaggio di Alloway, in una notte fredda e ventosa di gennaio. La sua era una famiglia umile, di contadini, e Robert fu il primo di sette figli. Nonostante la non buonissima condizione economica, il padre investì molto sull’educazione dei suoi figli, facendoli studiare duramente perchè potessero imparare a scrivere e leggere oltre che ad istruirli sul lavoro quotidiano nella fattoria. Robert si dimostrò molto portato per la scrittura sin dalla tenera età: già a 15 anni iniziò a scrivere le prime poesie anche se il suo insegnante affermava che il ragazzo “faceva rapidi progressi nel leggere seppur fosse solo tollerabile nello scrivere”.

Robert Burns Cottage Alloway
Il cottage dove nacque Robert Burns, nel 1579
Robert Burns Cottage Alloway
Il letto della famiglia Burns, ricreato all’interno del cottage ad Alloway

Il primo successo arrivò nel 1787, quando Robert aveva 27 anni, con la pubblicazione della prima collezione di poesie dal titolo Poems – Chiefly in the Scottish Dialect (poesie, soprattutto in dialetto scozzese) che fece un’ottima impressione sull’elite di Edimburgo facendo guadagnare a Burns una grande fama. Trasferitosi nella capitale scozzese l’anno successivo, Robert conobbe molti poeti scozzesi tra i quali Walter Scott, allora solo quindicenne ma destinato a diventare un autore molto amato dagli scozzesi nei secoli a venire. Durante la sua breve vita Robert compose una gan moltitudine di versi e testi, tutti caratterizzati da una profonda analisi emotiva seppur con temi e soggetti semplici e ambientazioni containe e rurali, come nel caso della poesia dedicata ad un topo al quale lo stesso Robert, da piccolo, aveva distrutto la tana mentre lavorava nei campi.

 

Durante la sua vita Robert ebbe ben 12 figli, nove dei quali dalla moglie, Jane Armour (gli altri tre figli nacquero da cameriere al servizio dei poeta, che condusse una vita alquanto dissoluta). Amante del gentil sesso, Burns compose centinaia di poesie e canti dedicati alle donne. Robet era uno scozzese appassionato e orgoglioso e trascorse molti anni raccogliendo e conservando per il futuro canti tradizionali scozzesi. Nonostante la fama, Burns non dimenticò mai le sue radici. Il suo amore per la vita contadina rimase intatto per tutta la vita e nei suoi testi affrontò spesso i problemi delle classi povere, sottolineando la necessità di una maggiore eguaglianza sociale.

 

Robert Burns morì a soli 37 anni a causa di una malattia cardiaca. Il suo ultimo figlio, avuto dalla moglie Jane, nacque il giorno del suo funerale, al quale parteciparono 10.000 persone. In ricordo dell’amato poeta si celebra ogni anno in Scozia l’anniversario della sua nascita: il 25 gennaio durante la “Burns Night” l’intera nazione celebra la propria identità e il proprio orgoglio scozzese, seguendo le bicentenarie tradizioni in modo attento e nostalgico. La serata prevede solitamente una cena a base di piatti tipici scozzesi ed intrattenimento con le opere di Burns.

Ad Alloway si trova un museo dedicato interamente alla vita e alle opere di Robert Burns -The Robert Burns Birthplace Museum – ed è anche possibile visitare il cottage in cui il poeta scozzese nacque e passò la sua infanzia lavorando nei campi ed allevano il bestiame. Ma le scoperte non sono finite qui! Nel villaggio si possono visitare anche la Auld Kirk, la vecchia chiesa circondata da un cimitero ed il Brig O’Doon, pittoresco ponte medievale sul fiume Doon. Proprio qui è ambientata una delle storie di Burns: Tam O’Shanter sta percorrendo il ponte in tutta fretta in sella al suo cavallo, fuggendo dalle streghe che lo stanno rincorrendo…

Ma questa, amici, è un’altra storia! 🙂

7 pensieri riguardo “Esplorando Alloway, tra storie di streghe e le poesie di Robert Burns

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...