I villaggi più belli di Scozia: Falkland, sulle orme di Outlander e degli Stuart

Quali sono i villaggi più pittoreschi della Scozia? Difficilissimo decretare un vincitore perchè c’è davvero l’imbarazzo della scelta! Durante il tour dello scorso settembre con Scozia Viaggi  però posso affermare con sicurezza di averne visitati due tra i più belli in assoluto: Falkland e Culross, entrambi nella magnifica Regione del Fife. Questi due villaggi conservano tutt’oggi un fascino medievale fatto di piccoli cottage e viuzze strette che danno il massimo di sè in una bella giornata illuminata dai tenui raggi dorati del sole autunnale, un periodo davvero perfetto per visitare la Scozia e per evitare la ressa estiva di turisti. C’è anche un’altra cosa, oltre al fascino, che accomuna Falkland e Culross: entrambi sono stati la location della famosa serie tv Outlander! Allora venite con me, inziamo ad esplorare la bellissima Falkland!spazio

Siamo arrivate a Falkland per caso, dopo che la visita al Loch Leven Castle era ahimè saltata a causa di un danno che impediva alle barche di attraccare al molo dell’isola. Triste per la mancata visita del castello che più di tutti attirava la mia curiosità, arrivare invece a Falkland, che non avevo mai visitato ma che avevo cercato di inserire nell’itinerario nel Fife senza riuscirci, è stata una bellissima sorpresa. La cosa che mi ha subito colpita è stata la luce: nonostante fosse mattino la luce era dorata, calda, quasi da tramonto. Una luce che, fortunatamente, mi ha accompagnata per quasi tutti i giorni successivi del mio viaggio regalandomi grandissime emozioni. Sarei rimasta seduta delle ore a godermi quella luce avvolgente!

Falkland_BeatriceRoat
Giochi di luce tra i cottage di Falkland

Distante poco più di un’ora d’auto da Edimbugo, Falkland sembra essere uscita direttamente da un set cinematografico di altri tempi: gli edifici storici ed antichi sono così tanti che il villaggio nel 1970 fu il primo in tutta la Scozia a rientrare in un Progetto di Conservazione che oggi conta più di 600 aree in tutta la Nazione. Pensate che molti degli edifici che si vedono tutt’ora hanno più di 300 anni! In passato il villaggio era un importante centro della tessitura manuale del lino: nel 1792 vivevano a Falkland 231 tessitori, all’incirca un terzo della popolazione. Ma Falkland è anche un Borgo Reale, titolo che acquisì nel 1458 per la presenza del Falkland Palace, residenza di campagna della Famiglia Reale degli Stewart. Insomma, la storia certamente non manca in questo delizioso villaggio!

 

Il centro del villaggio, che si sviluppa attorno alla High Street, è davvero minuscolo e quindi si gira molto velocemente. Tuttavia le cose da fare e da vedere, nonchè gli angoli deliziosi da fotografare, sono moltissime e vi consiglio quindi di mettere in preventivo almeno una mezza giornata per la visita, di più se intendete visitare con calma anche il Falkland Palace. Appena arrivate, la nostra attenzione è stata subito catturata dalla famosa fontana del villaggio e dagli edifici che compongono la piazzetta. Le fan di Outlander non ci metteranno più di un secondo a capire di che luogo si tratta: nella fortunata serie tv statunitense Falkland è Inverness e proprio qui, in questa piazza ed appoggiato a quella fontana il fantasma di Jamie (o Jamie in persona, chi lo sa?) osservava Claire attraverso la finestra della sua guesthouse. La pensione di Mrs Baird è in realtà il Coventanter Hotel mentre proprio accanto si trova il negozio in cui la protagonista osservava i vasi in vetrina, oggi un piccolo negozietto di oggettistica fatta a mano.

Falkland_BeatriceRoat
Ecco la famosa piazzetta di Falkland, con la fontana e la finestra dove Jamie osservava Claire
Falkland_BeatriceRoat
Il negozio di vasi della serie tv è un atelier artistico e un piccolo cafè

La fontana al centro di High Street si chiama Bruce Fountain e fu progettata da Alexander Roos nel 1856. A renderla particolare sono sicuramente i quattro leoni rossi, uno su ogni angolo, che portano degli sudi raffiguranti i simboli del villaggio e di Onesiphorus Tyndall Bruce, custode del palazzo e del villaggio nel 1800. Nella piazzetta si trova anche la Chiesa di Falkland, costruita nel 1850 sul sito dove sorgeva già una struttura più antica. Sia la fontana che la chiesa furono commissionate da Tyndall Bruce, del quale si trova una statua fuori dall’edificio religioso e che è oggi sepolto nel cimtero assieme alla moglie Margaret Stuart Hamilton Bruce.

Sulla piazzetta, poco più in là della chiesa, si trova anche il Falkland Palace, che non passa di certo inosservato. Questo palazzo nacque come un castello ma fu “modernizzato” e trasformato in una residenza più confortevole ed elegante nientepopodimeno che per la Famiglia Reale Scozzese, gli Stewart (o Stuart). Nel XII secolo era solo una modesta residenza di caccia che i Conti del Fife usavano mentre praticavano l’attività venatoria nel fitto bosco di querce che si trovava poco a Nord, ma fu espanso nel corso dei secoli fino a diventare un castello e, in seguito, ricevere il titolo di Palazzo.

Falkland-Palace-BeatriceRoat
La facciata principale del Falkland Palace, dove si trova anche l’entrata al Palazzo.

Oggi il Palazzo è sotto la tutela del National Trust for Scotland e vale davvero la pena visitare i suoi bellissimi interni, anche solo per ammirare la magnifica Chapel Royal, tutta di legno e finemente decorata e nella quale viene ancora celebrata la messa ogni domenica mattina, e gli appartamenti del Re e della Regina. Putroppo fare fotografie all’interno del palazzo non è consentito! Ma anche gli esterni meritano una visita, soprattutto se siete fortunati come lo siamo state noi e beccate una perfetta giornata di sole!

Falkland-Palace-BeatriceRoat

Falkland-Palace-BeatriceRoat

Falkland-Palace-BeatriceRoat
Alcuni scorci del giardino di Falkland Palace

All’interno dei grandissimi giardini si trovano un sacco di aiuole, angoli fioriti, alberi e addirittura una serra e un laghetto con le ninfee. Il luogo ideale dove rilassarsi dopo aver visitato gli interni del Palazzo. La storia del Falkland Palace è legata anche, e ovviamente, alla Regina Mary Stuart (non conoscete la sua storia? La trovate qui): a Mary piaceva trascorrere il suo tempo a Falkland per andare a caccia, praticare la falconeria e anche gli sport, dei quali era veramente una grande appassionata. Il suo sport preferito in assoluto era il tennis, e proprio al Falkland Palace si fece costruire, nel 1539, uno dei primi campi da tennis del Regno Unito, ancora oggi visitabile ed in uso.

Se aveta ancora tempo per esplorare Falkland, potreste fare un giro nel Maspie Den, poco distante dal centro del villaggio (den è la parola scozzese che indica una valle profonda, stretta, solitamente con un fiumiciattolo che ci scorre in fondo) una serie di sentieri che si snodano lungo il corso del torrente Maspie, che in alcuni punti forma anche delle belle cascatelle. Qui trovate una descrizione del percorso. Un altro luogo di interesse è la Falkland Estate che ospita il  Centre for Stewardship: questa antica abitazione è stata trasformata in un centro ricreativo che ha lo scopo di promuovere stili di vita più sostenibili. Nei suoi dintorni si ttrovano inoltre moltissimi sentieri e belle passeggiate (proprio da qui parte anche la passeggiata fino a Maspie Den). Qui il sito ufficiale per saperne di più.

Falkland-Fife-BeatriceRoat
Un altro scorcio del centro del villaggio, circondato dalle colline “Lomond Hills”

spazio

Come raggiungere Falkland:

Falkland si trova a poco più di un’ora d’auto da Edimburgo, nella regione del Fife. Ci sono alcuni tour guidati giornalieri che, partendo dalla capitale, includono nel proprio itinerario anche Falkland (tipo questo di Rabbie’s). L’entrata al Falkland Palace è possibile dalle 11 alle 17 (con l’ultima ammissione alle 16.30), mentre il palazzo rimane chiuso da novembre a febbraio compresi. Il costo del biglietto d’ingresso per Palazzo e Giardini è di 13£.

(per conoscere orari e prezzi aggiornati visitate il sito ufficiale del Fakland Palace)

Falkland-Scotland-BeatriceRoat

3 pensieri riguardo “I villaggi più belli di Scozia: Falkland, sulle orme di Outlander e degli Stuart

  1. Luce spettacolare davvero. Se non lo avessi specificato anch’io avrei pensato al pomeriggio,è la classica luce calda e avvolgente da tramonto ❤️ Direi che la visita saltata si è fatta dimenticare con questo borgo meraviglioso. Scorci incantevoli.. E io che non ho mai visto il territorio del Fife in vita mia 😔 A volte ho l impressione che potrei passare anni in Scozia senza mai vedere la stessa cosa…

    Piace a 1 persona

    1. Vero? Erano più o meno le 11 del mattino ma la luce sembrava quella calante della sera! Ci sono così tante cose da vedere che anch’io ho una lista infinita e temo che non riuscirò mai a far tutto! Comunque il Fife te lo consiglio, è davvero una regione che offre le attrazioni più disparate: villaggi storici, paesaggi rurali ma anche una costa bellissima che raggiunge, secondo me, l’apice nei piccoli villaggi dell’East Neuk of Fife! Spero di ritornarci presto!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.