Brodick Castle, l’elegante castello sull’isola di arran

Non ci sono molti castelli sulla piccola Isola di Arran, nella Scozia occidentale. Sono solo tre: il diroccato castello di Lochranza, l’ormai mucchio di pietre Kildonan Castle e l’elegante e raffinato Brodick Castle, che sorge nel villaggio più grande dell’isola. Un castello affascinante internamente ed esternamente, con stanze elegantemente arredate e giardini grandi e curati. Io ci sono stata in autunno, in una giornata particolarmente uggiosa, ma nel periodo estivo i giardini devono essere un tripudio di colori e di profumi! In questo articolo vi racconto più nel dettaglio questo magnifico castello!

La storia di Brodick Castle si snoda nei secoli tra il 1200 e il 1900: una storia davvero molto lunga se si pensa che il castello fu abitato fino al 1957! Costruito attorno al 1263 per il Clan Stewarts of Menteith, durante le Guerre di Indipendenza Scozzesi il castello venne catturato dagli inglesi, per tornare nelle mani dei suoi proprietari originari solo nel 1307. Nel corso dei secoli successivi Brodick Castle conobbe una storia alquanto turbolenta: nel 1406 venne danneggiato da alcune navi da guerra Inglesi e nel 1455 pure durante un raid dei MacDonald, Signori delle Isole. Anche i proprietari, nel corso dei secoli, si alternarono fino ad arrivare agli Hamilton, nel 1503, che vi vissero fino al 1957.

Scorcio del castello dai giardini

Nel 1510, date le sue precarie condizioni, il castello venne interamente ricostruito dagli Hamilton, salvo essere nuovamente danneggiato nei decenni successivi, tanto da rendere necessario un ulteriore restauro avvenuto nel 1550. Nel 1653 il castello venne concquistato dalle truppe di Oliver Cromwell e traformato in alloggio per soldati, venendo allargato fino a raggiungere il doppio della sua grandezza originale. Il castello che si vede oggi non conserva davvero nulla della sua struttura originale, tranne che…. i fantasmi! Pare infatti che lo spirito di un uomo venga spesso avvistato nella biblioteca così come quello di una donna grigia che, si dice, morì di stenti nelle prigioni del castello, dopo essere stata rinchiusa perchè aveva la peste.

Quello che si può ammirare oggi a Brodick Castle risale ad una grande opera di restauro avvenuta nel 1844: prima di allora gli Hamilton erano stati più concentrati a curare le loro residenze sulla mainland, poichè raggiungere Arran non era così semplice. La creazione di nuovi collegamenti via mare e via terra e il matrimonio avvenuto nel 1843 tra il figlio del 10° Duca di Hamilton, il Marchese di Douglas and Clydesdale, e la Principessa Marie of Baden, la figlia più giovane del Gran Duca di Baden e cugina di Napoleone III, furono la scintilla che diede inizio alla conversione di Brodick Castle in una elegante dimora signorile. E tutto questo fu ancor più facilmente realizzabile grazie alla cospicua eredità in proprietà e denaro che la moglie del 10°Duca, Susan Beckford, ricevette dopo la morte del padre.

L’elegante salotto di Brodick Castle

Fu così che il castello venne ingrandito, fu costruita l’imponente torre Sud e gli interni vennero resi confortevoli, eleganti, accoglienti. Nel 1895 la proprietà di Brodick Castle passò alla figlia dell’allora XII Duca di Hamilton, Lady Mary Louise Hamilton. Nel 1906 Mary sposò il VI Duca di Montrose e l’arredamento e la disposizione interna del castello sono proprio quello che essi scelsero per la loro casa di famiglia. Nei suoi ultimi anni di vita Mary lavorò per consentire al National Trust for Scotland di rilevare il castello e il parco circostante, alla sua morte. Nel 1957, dunque il National Trust for Scotland si assunse la responsabilità della gestione di Brodick Caste.

Altro scorcio del castello dai giaridni

L’INTERNO DEL CASTELLO

Si accede al castello attraverso la Torre Sud-Est, dopo aver acquistato i ticket presso lo shop, una porta più in là, ritrovandosi nella magnifica Main Hall con l’importante scala con balaustre in legno lavorato. A molti potrà non piacere che sulle pareti di questa stanza siano esposti ben 87 trofei di cervi, cacciati localmente dagli Hamilton: la caccia era diffusissima tra i nobili a quei tempi. Un grande camino di quercia riscalda l’ambiente, proprio accanto alla porta d’entrata. Al piano superiore si visitano alcune camere da letto ed un bellissimo bagno con un’incredibile vasca da bagno+doccia, un lusso per l’epoca!

Si incontrano poi le stanze dedicate all’accoglienza degli ospiti: l’elegante drawing room, con uno stupendo soffitto in gesso bianco e dorato (opera di artigiani Italiani), la biblioteca con gli ordinati volumi sugli scaffali e la sala da pranzo, dalle decorazioni di legno scuro. Queste stanze ospitano molti pregiati pezzi d’arte, tra cui quadri, dipinti e ritratti di famiglia. Si torna poi al piano terra per visitare la stanza che mi è piaciuta di più in assoluto, la cucina: grande e piena di oggetti strani, come ogni cucina di una castello che si rispetti! La frutta, i budini, le gelatine, i timballi: sembravano veri e avrei assaggiato tutto!

Drawing Room

IL GIARDINO E IL PARCO

Il punto forte di Brodick Castle è l’enorme parco che lo circonda che comprende pure un bellissimo e curato giardino: aiuole colorate, fontane, sculture, una meridiana, panchine e una meravigliosa vista verso il mare lo rendono il posto ideale dove rilassarsi con una bella passeggiata. Il Walled Garden, costruito nel 1710, grazie alla sua posizione riparata permette di coltivare e far crescere piante che raramente si vedono crescere all’aperto in Scozia. C’è anche un piccolo padiglione in stile bavarese, molto carino, costruito come regalo di nozze per la Principessa Maria di Baden.

Fuori dal Walled Garden si diramano moltissimi sentieri: seguendoli ci si ritrova immersi in angolini pittoreschi, si scopre qualche scultura, si trova una panchina semi coperta dlla vegetazione. Il resto della tenuta è un enorme parco, conosciuto come Country Park, con ben 16km di sentieri che si snodano tra boschi, cascate e stagni e dove si possono avvistare scoiattoli rossi, lontre e cervi. I più piccoli ameranno l’enorme ed avventuroso parco giochi del castello, chiamato “Isle be wild” con giochi adatti a tutte le età che comprendono zip lines, ponti sospesi, torri da scalare, carrucole e altalene.


INFORMAZIONI PER LA VISITA (aggiornate al 2023)

Il parco è aperto tutto l’anno, dalle 10 alle 17.
I giardini e il parco giochi sono aperti da inizio aprile a fine ottobre dalle 10 alle 17.
Il castello è aperto da fine aprile a fine ottobre dalle 10 alle 17
Gli orari e il periodo di apertura variano di anno in anno, controllate sempre sul sito gli aggiornamenti.

Ticket Castello, Giardino e Country Park
Adulto £14.50
Bambino £8.50
Family £38.50

Ticket solo Giardino e Country Park
Adulto £8.00
Bambino £5.50
Family £22.00

COME RAGGIUNGERE BRODICK CASTLE

Per raggiungere Brodick Castle dovrete raggiungere prima l‘isola di Arran! Il traghetto che impiega circa 1h parte da Ardrossan (poco meno di 1h d’auto e 40 minuti di treno da Glasgow) e arriva proprio a Brodick. In alternativa potete scegliere la tratta Claonaig-Lochranza, che dura 20 minuti ma il porto di partenza si trova nella remota Penisola del Kintyre.

Cercate consigli su come organizzare un PERFETTO VIAGGIO IN SCOZIA? Questo è l’articolo giusto per voi! Per i lettori del mio blog è disponibile anche uno sconto del 10% sul noleggio auto con Celtic Legend!

sconto Celtic Legend

Vi ricordo che tramite il mio sito potete acquistare in anticipo i biglietti delle principali attrazioni di Edimburgo tra le quali:

Il castello, per saltare la fila ed entrare più velocemente
La Camera Obscura, divertimento assicurato per tutta la famiglia
Holyrood Palace, per seguire le orme di Mary Stuart
Royal Yacht Britannia, per curiosare nella vita della famiglia reale
Mary King’s Close, per scoprire la tenebrosa storia della Edimburgo sotterranea

Trovate inoltre:

Ticket per l’airlink che collega l’aeroporto al centro
Royal Edinburgh, pass turistico che comprende il castello, Holyrood Palace e Royal Yacht Britannia
Edinburgh City Pass, pass turistico che comprende l’ingresso a 22 attrazioni di Edimburgo
Ticket per il bus Hop On-Hop Off della durata di 24h con il quale potrete girare la città fermandovi a visitare le varie attrazioni (qui la versione da 48h)
Tour guidato in italiano, per scoprire l’interessante storia della città accompagnati da una guida italiana
Tour dei fantasmi in italiano, al calare della sera, per scoprire il lato nascosto e tenebroso di Edimburgo
Tour in inglese di vario genere: l’horror show, il tour di Harry Potter, il tour sul whisky, quello sulla birra e molti altri!

Vi ricordo che sono disponibili anche dei buoni sconto:

Autonoleggio: sconto del 10% sul noleggio con Celtic Legend
Booking e Airbnb: sconti per la prenotazione sui noti siti di prenotazione

E infine… ricordatevi che offro anche un servizio di programmazione itinerari personalizzati, selezionando per voi voli, noleggio auto, suggerendovi hotel e ristoranti e creando il viaggio perfetto in base alle vostre esigenze: mandate una mail a info@nelcuoredellascozia.com per avere maggiori informazioni!

bluedonatebutton-3

Se hai trovato i contenuti del mio blog utili ed interessanti puoi sostenermi offrendomi un caffè virtuale su Ko-fi, lasciando se ti fa piacere anche un commento! Le donazioni ricevute saranno utili per sostenere le spese relative alla gestione di questo sito! Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.